QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 13° 
Domani 10°13° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
venerdì 06 dicembre 2019

Politica venerdì 07 giugno 2019 ore 07:30

Elezioni consulte, l'opposizione invita al voto

Sergio Coppola

Per Sergio Coppola si tratta di una "festa della democrazia e della partecipazione", dopo il flop delle elezioni di marzo "costate 10mila euro"



SANTA MARIA A MONTE — "Domenica 9 giugno - scrive Sergio Coppola, capogruppo di Santa Maria a Monte di tutti - si rivota per le Consulte di località a Santa Maria a Monte o meglio si rivota per la seconda volta nelle cinque consulte in cui si erano tenute le consultazioni il 10 marzo e si vota per la prima volta nella Consulta di Montecalvoli/Cinque Case.

Si va di nuovo al voto dopo la sentenza del Tar del 19 marzo che dava ragione al ricorso presentato da due esponenti della nostra Lista, che individuavano in due disposizioni presenti nel regolamento comunale una discriminazione nei confronti di alcuni cittadini a cui era impedito di candidarsi.

Prima di presentare il ricorso al Tar in data 20 febbraio avevamo presentato, al Sindaco, un “istanza in autotutela” chiedendo andare a rivedere il Regolamento insieme alla maggioranza, cassando le due disposizioni discriminatorie.

Non abbiamo ricevuto risposta e abbiamo presentato ricorso al Tar che già con un Decreto del 5 marzo segnalava al Comune “ che le questioni dedotte con il ricorso in oggetto non appaiono a un sommario esame, manifestatamente infondate” e proponeva “di spostare le elezioni tutte o quantomeno quella della Consulta “incriminata” in cui erano avvenuti i ricorsi ovvero a Montecalvoli/Cinque case”.

Anche in questo caso l’ Amministrazione comunale é andata avanti sospendo solo l’elezione della Consulta n° 5 Montecalvoli/Cinque case. Poi siamo arrivati alla Sentenza del Tar del 19 marzo.

Questo non voler discutere con le opposizioni nel merito delle questioni poste è costato al Comune o meglio a tutti noi cittadini diecimila euro, cifra deliberata per il mandato allo studio legale che difendeva il comune, più il rimborso delle spese legali e ai ricorrenti altri quattromilacinquecento euro circa.

Di sicuro questi soldi si potevano risparmiare se il Sindaco avesse convocato la Commissione Statuto per modificare il Regolamento accogliendo le nostre richieste, basate sulla volontà di collaborare e di valorizzare uno strumento importante di partecipazione come le Consulte.

Domenica andiamo a votare e un primo risultato lo abbiamo ottenuto i candidati in tutte e sei le Consulte sono aumentati rispetto a marzo. Un secondo risultato sarà eleggere cittadini impegnati nella vita democratica del Comune.

Proprio per questo invitiamo tutti ad andare a votare domenica 9 giugno per quella che riteniamo la festa della democrazia e della partecipazione".



Tag

Salvini: «Il leader delle sardine non vuole confrontarsi con me? La cosa è reciproca»

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Cronaca

Attualità