QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 17°18° 
Domani 12°20° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
domenica 22 settembre 2019

Politica mercoledì 05 ottobre 2016 ore 14:30

"In Valdera finanziamenti per la sanità, e qui?"

La lista Progetto Repubblicano lamenta che dei 12 milioni di euro di fondi regionali per i presidi sanitari a S.Maria a Monte non sia arrivato nulla



SANTA MARIA A MONTE — "Sbloccati dal governo i fondi regionali per 12 milioni di euro per restaurazioni all'ospedale Lotti di Pontedera, al nuovo distretto sanitario di Ponsacco e alla Casa della Salute a Bientina. E a Santa Maria a Monte?". Se lo chiede l'esponente del Progetto Repubblicano, Fausto Alberto Vanni che lamenta la mancanza di risorse per il suo territorio e critica l'amministrazione comunale.

"A Pontedera - comincia Vanni elencando i progetti in Valdera - al Lotti verrà costruito il nuovo reparto dialisi da 23 posti, finanziamento di oltre 3 milioni e 300mila euro, e verranno fatti interventi di ristrutturazione delle sale operatorie, del reparto di rianimazione e all'accoglienza e assistenza dei pazienti oncologici. A Ponsacco - continua - è stato firmato l’accordo per il completamento della Rsa destinandola a nuovo distretto Socio Sanitario e una Casa della Salute. L’intero intervento avrà un costo di 3 milioni e 600mila euro finanziati dalla Regione Toscana grazie ai fondi sboccati dal governo e dalla Asl Toscana. Con la firma dell’accordo il Comune di Ponsacco si impegna anche ad attivare le procedure idonee per dotarsi degli immobili da destinare alle attività dei centri diurni anziani e disabili, in quanto entrambi collocati in spazi non più adeguati alle attuali necessità. A Bientina - conclude Vanni - è in arrivo una Casa della Salute e il Centro Diurno Anziani, nonché la Casa Famiglia Psichici. Il costo complessivo dell’intero progetto è di circa 2 milioni e 800mila euro. Con la sottoscrizione dell’accordo l’ASL si impegna ad inserire le risorse necessarie per la realizzazione della Casa della Salute nel piano degli investimenti 2017-2019. Inoltre il Comune di Bientina si impegna a cedere all’ASL la proprietà della RA di via Caduti di Piavola che verrà adeguata e destinata a Centro Diurno Anziani (piano terra) e a Casa Famiglia Psichici (primo piano), già trasferita. Nello stesso tempo l’appartamento in Via Matteotti n.4, sede precedente della Casa Famiglia Psichici, di proprietà dell’Azienda USL, verrà trasferito in proprietà al Comune di Bientina".

E poi arriva a commentare la situazione di Santa Maria a Monte, dove "viene costruita l’Asl a spese dell’amministrazione comunale e della Farmavaldera nell’area ex macelli, zona denominata “Ponte al botro” come recita lo statuto di Santa Maria a Monte del 1391. Un posto inadeguato e senza parcheggi, scomodo per anziani che debbono recarsi a questo servizio. Comuni limitrofi come Bientina e Ponsacco si sono impegnati ed hanno fatto accordi e convenzioni con l’Asl e la regione Toscana per questi indispensabili servizi mentre i nostri amministratori hanno fatto scelte inadeguate e inopportune. Avendo a disposizione le ex scuole elementari di San Sebastiano, un buon progetto per Asl e Casa per Anziani – Centro diurno, sicuramente sarebbe stato preso in considerazione dagli enti preposti. e per avere finanziamenti. Ma qui a Santa Maria a Monte continua la strada tracciata dal ex sindaco Turini e vice Parrella, quando un suggerimento viene da altri soggetti si scarta a priori e cosi è stato fatto".

Vanni si rivolge infine all'amministrazione comunale: "Anche questi interventi a Bientina e Ponsacco riguardanti sanità e anziani dimostrano la vostra incapacità di amministrare la cosa pubblica, siete adatti a fare festicciole e gemellaggi, ognuno ha la sua specializzazione".



Tag

Conte ad Atreju: «Una tassa su merendine e voli è praticabile»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Sport