QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 11°16° 
Domani 12°15° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
domenica 15 dicembre 2019

Politica giovedì 18 gennaio 2018 ore 14:35

"Nessun aumento di stipendio"

La sindaca Parrella, alle sue spalle la vice Del Grande
La sindaca Parrella, alle sue spalle la vice Del Grande

La sindaca Parrella ha annunciato di aver presentato al Tribunale di Pisa una "querela per diffamazione aggravata a mezzo stampa"



SANTA MARIA A MONTE — Questo la nota diffusa dalla sindaca di Santa Maria a Monte, Ilaria Parrella: "Si comunica che ieri mattina come Sindaco di Santa Maria a Monte insieme al Vicesindaco Manuela Del Grande e gli Assessori Maurizio Lucchesi, Elisabetta Maccanti, Roberto Michi e Silvano Melani abbiamo presentato alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Pisa una querela per diffamazione aggravata a mezzo stampa nei confronti di chi ha falsamente pubblicato la notizia di un aumento dell’indennità mensile di funzione di Sindaco, Vicesindaco ed Assessori".

"Una vera e propria fake news - ha sottolineato Parrella - costruita anche maldestramente. Sindaco ed assessori della Giunta comunale di Santa Maria a Monte non si sono mai aumentati l’indennità mensile di funzione che è rimasta invariata dal 2006 ad oggi. Chiunque abbia affermato pubblicamente il contrario non ha detto il vero! Chi ha contribuito a diffondere la falsa notizia conosce benissimo l’entità dell’indennità spettante alla Giunta Comunale avendo percepito la stessa indennità di funzione quando era esso stesso assessore e percepiva negli anni 2006 -2008 l’indennità nella stessa misura degli attuali assessori".

"E’ gravissimo che da dicembre scorso qualcuno abbia diffuso tramite i mezzi di comunicazione (stampa e facebook in numerosi gruppi legati al nome di S.Maria a Monte) una notizia così grave sul nostro conto, sapendo che essa fosse radicalmente falsa. Siamo sostenitori del contenimento dei costi della politica e ci siamo sempre comportati di conseguenza. Credo che il confronto politico non dovrebbe mai sfociare nelle aule di giustizia in quanto dovrebbe sempre essere improntato a lealtà ma questa volta non se ne è potuto veramente fare a meno: chi ha compiuto una diffamazione così grave nei nostri confronti ne dovrà rispondere davanti alla giustizia e dovrà interamente risarcire tutti i danni che ha causato. Con tutti i componenti della Giunta abbiamo già convenuto che l’intero ammontare del risarcimento che otterremo verrà devoluto in beneficenza. Così ne seguirà qualcosa di positivo".

"Le persone che abbiamo querelato hanno dichiarato alla stampa che con la determina dirigenziale n. 127 del 19 ottobre 2017 ci saremmo aumentati l’indennità mensile ma è assolutamente falso. Basti leggere la determina per capire che è un atto che il Responsabile di Settore II ha posto in essere in quanto atto dovuto (una sostanziale presa d’atto) e resosi obbligatoriamente necessario per il fatto che la vicesindaco, Manuela del Grande, dal 01 settembre 2017, è andata in pensione e sino a quella data era stata dipendente pubblica, e non aveva chiesto l’aspettativa come vicesindaco. Con il suo pensionamento è passata a percepire l’indennità di funzione intera (invariata dal 2006 nel suo ammontare) e non più la metà come conseguenza obbligatoriamente prevista dalla legge. L’ammontare delle nostre indennità è pubblicato sul sito ufficiale del Comune di Santa Maria a Monte, basta consultarlo per vedere che non sono state mai aumentate. Proprio in epoca di abitudine da parte di taluni all’uso delle fake news, vogliamo fermamente dimostrare che la politica debba essere fatta di contenuti ed azioni e non di discredito verso l’avversario con false notizie".



Tag

Incidente a Noventa di Piave, l'ultimo video di Giulia Bincoletto morta nello schianto

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Cronaca

Attualità