Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:00 METEO:PONTEDERA13°27°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
venerdì 24 settembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
No-vax contesta Letta e interrompe il comizio a Trieste: «Il vaccino è libertà?»

Cronaca lunedì 05 luglio 2021 ore 12:00

Rave party a Tavolaia, seconda notte di sballo

Ancora migliaia di giovani affollano la spianata, organizzata come una sorta di villaggio. Le forze dell'ordine continuano a tenere isolata l'area



SANTA MARIA A MONTE — Chi vuole può andarsene e nessuno può arrivare, ma restano ancora migliaia i partecipanti al mega rave party iniziato sabato sera a Tavolaia, organizzato come una sorta di villaggio. La festa abusiva, con circa 6.000 giovani arrivati da tutta Italia e anche dall'estero - soprattutto da Francia, Germania, Belgio e Spagna -, è andata avanti per l'intera giornata di ieri, domenica, e ancora stanotte. Oltre ai due "muri di casse" dai quali viene sparata musica techno in continuazione, ci sono banchetti dove si può acquistare da bere e da mangiare: pastasciutta, panini, crêpes, birra, liquori fatti in casa... E per dormire tanti camper, altrimenti materassi e sacchi a pelo buttati in terra. E' anche grazie a questo supporto logistico che i "festaioli" possono proseguire nelle danze, tutti senza mascherina, mentre le forze dell'ordine hanno continuato a monitorare la situazione, tenendosi a debita distanza.

Tre i "check point" organizzati dalla Questura di Pisa, attraverso il Commissariato di Pontedera e in collaborazione con la Compagnia carabinieri di San Miniato, per rendere inaccessibile l'area. Il Comune, inoltre, ha attivato da ieri il Centro operativo comunale schierando la Polizia Municipale e la protezione civile, anche a supporto della popolazione che vive in zona, che ha subito l'invasione.

Altro "sostegno" per proseguire nella festa sono le droghe. A quanto pare ne circola di ogni tipo e nell'aria l'odore di hashish e marijuana è spesso pervasiva. Circolando fra le auto, i furgoni e i camper è facile trovare qualcuno collassato a terra o in preda ad allucinazioni. Perché chi frequenta i rave cerca anche lo sballo e a Tavolaia non è certo mancato.

Così, ancora stamani, la situazione è in "stand by". La polizia, per il momento, aspetta che il mega raduno sulle colline pisane vada a spegnersi da solo, senza disordini. In zona anche la sindaca Ilaria Parrella, che parla di "deflusso regolare", con la situazione monitorata a distanza anche dalla Prefettura di Pisa, che ha riunito ieri il Comitato per l'ordine e la sicurezza pubblica.  

E' ancora da venire il momento dei bilanci e per cercare di capire come sia stato possibile mettere in piedi un evento clandestino così gigantesco.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Vigili del Fuoco sul posto per spegnere il rogo. Una persona ustionata è stata soccorsa dal 118. Ad andare a fuoco una tappezzeria
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Riccardo Ferrucci

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Cronaca

Cronaca

Attualità