QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 18°24° 
Domani 16°26° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
martedì 22 ottobre 2019

Attualità giovedì 07 luglio 2016 ore 16:23

Uffici aperti per i bandi del centro

Per tutto il mese di luglio gli uffici rimarranno aperti anche il sabato per fornire informazioni ai cittadini in merito ai cinque bandi aperti



SANTA MARIA A MONTE — I bandi aperti hanno lo scopo di intraprendere un percorso di riqualificazione e rivitalizzazione dei centri storici del capoluogo e di Montecalvoli. 

Per tutti e tre i sabato mattina di luglio, a partire da sabato 9 luglio, l’ufficio tributi rimarrà aperto dalle ore 9,30 alle 12,00. È qui che gli interessati potranno recarsi per avere maggiori informazioni su come partecipare ai bandi e su quali sono le agevolazioni previste per ciascuno di essi.

I bandi sono stati pubblicati a partire dalla giornata di venerdì 17 giugno sul sito del Comune, www.comune.santamariaamonte.pi.it, dove può essere consultata tutta la documentazione necessaria per partecipare. Per maggiori informazioni è possibile rivolgersi all’Ufficio Tributi e al Suap (Sportello Unico Attività Produttive) ai numeri: 0587/261645 – 0587/261644.

Il primo è dedicato al recupero dei fondi e dei locali attualmente sfitti, attraverso un patto di collaborazione tra amministrazione, proprietari e associazioni per la valorizzazione del territorio, con lo scopo di riportare il commercio e le botteghe all’interno borgo. Per i cittadini privati e le associazioni che favoriranno il recupero e la riqualificazione delle unità immobiliari di tipo C2, C6, C3 e C1, è previsto un contributo economico fino a 6mila euro e un contributo per il baratto amministrativo fino a 500 euro per la riduzione dal pagamento delle imposte Imu e Tasi.

Il secondo bando è volto ad incentivare l'apertura di nuove attività o l’ampliamento di quelle già esistenti all’interno di uno dei fondi che saranno riqualificati nell’ambito del primo bando. Oltre all'esenzione della Tari e della Cosap (Canone per l'Occupazione di Spazi ed Aree Pubbliche), è previsto un contributo fino a 1700 euro una tantum per le attività, in via prioritaria, legate alle tipicità del territorio.

Il terzo bando punta alla valorizzazione turistica della città sotterranea in collaborazione con i proprietari, ai quali verrà erogato un contributo per il baratto amministrativo fino ad un massimo di 500 euro all’anno qualora mettano a disposizione i propri locali sotterranei in occasione di eventi organizzati dall’Amministrazione comunale.

Il quarto bando si rivolge a chi voglia aprire o ampliare un’attività commerciale esistente in un fondo del centro storico non compreso nella proposta di collaborazione del primo bando. Per questi, è previsto un contributo economico una tantum fino ad un massimo di 2500 euro.

Il quinto bando prevede, infine, un contributo fino a 1000 euro per i negozi e i circoli ricreativi dei centri storici che realizzino manifestazioni, eventi di attrazione turistica, momenti aggregativi e iniziative di partecipazione all’interno del borgo.



Tag

Lucio Presta: «Io allenatore di Renzi? Ho curato solo le scene» - Il videoracconto della Leopolda 10

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Sport

Attualità

Cronaca