comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 20°21° 
Domani 18°31° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
venerdì 10 luglio 2020
corriere tv
Post Covid, Lamorgese: «In autunno avremo grave crisi economica, c'è rischio concreto di tensioni»

Cronaca venerdì 04 aprile 2014 ore 13:30

​Edilizia sociale, in arrivo altri 49 appartamenti

La nuova palazzina in via Martin Luther King

Quasi ultimati i lavori al grande edificio in via Martin Luther King. Lo stabile accoglierà 22 alloggi popolari e 27 a canone convenzionato



PONTEDERA — Il patrimonio d’edilizia sociale del Comune aumenta le sue unità e ai 788 alloggi a breve se ne aggiungeranno altri 49. È infatti in via di rifinitura il grande stabile che l’amministrazione, in collaborazione con Apes, ha costruito in via Martin Luther King nella zona del centro commerciale Panorama e a due passi dalla Toscoromagnola.

“È il primo edificio di 5 piani, e di 7 nelle due torrette – ha detto il direttore Apes Giorgio Federici – costruito in cemento armato nel rispetto di tutte le normative antisismiche e con una certificazione di classe A+. Grazie all’impianto centralizzato articolato su pannelli solari e caldaie, garantirà un consumo medio di circa 400 euro all’anno per riscaldamenti e acqua calda”.

Si tratta di appartamenti di 45, 60 o 80 metri quadri, tutti dotati di sala, cucina, balcone, una due o tre stanze. Di questi quarantanove, ventidue sono alloggi popolari Erp e gli altri ventisette sono appartamenti che saranno riservati alla cosiddetta “fascia grigia” della popolazione, quella che oscilla fra un reddito minimo imponibile di 16mila euro a un Isee massimo di 35mila. Altri requisiti per rientrare nei possibili beneficiari sono la residenza nel comune di Pontedera e la non proprietà di altri immobili. Il canone per questi alloggi potrà variare, a seconda della grandezza, dai 250 ai 380 euro.

“Questo – ha commentato l’assessore alle politiche abitative Marco Cecchi – è un traguardo importante per l’amministrazione e un intervento che serviva per la società, anche perché l’ultima consegna di alloggi popolari era avvenuta nel 2005, sempre di palazzine in via Martin Luther King”. Entusiasta anche il direttore Apes Lorenzo Bani che ha definito Pontedera "un esempio virtuoso di politiche abitative ben programmate e coerenti".

Nelle prossime settimane saranno ultimati gli ultimi interventi. A maggio gli enti competenti approveranno la graduatoria Erp (che conta 349 ammessi) e pubblicheranno il bando per gli alloggi a canone convenzionato. Nel mese di luglio poi saranno pescati dell’elenco i primi destinatari.

“Questo è un intervento – ha commentato il sindaco Simone Millozzi – che cerca di supportare un settore da qualche anno sotto pressione. Gli ultimi alloggi infatti vanno sono un tentativo di dare risposta sia alla graduatoria degli alloggi popolari sia a quella fascia di mezzo della popolazione”.

I 22 alloggi popolari infatti, oltre che per soddisfare le prime posizioni della graduatoria Erp, saranno impiegati anche per permettere lo scorrimento della graduatoria mobilità 2012 (con 49 domande presentate e almeno 10 posizioni ancora da sistemare in un appartamento più grande) e per facilitare la mobilità di tutte quelle piccole famiglie che vivono in alloggi troppo grandi e quindi sottoutilizzati.

Anna Dainelli
© Riproduzione riservata



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

Attualità

Attualità

Attualità