QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 11°11° 
Domani 10°15° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
sabato 23 novembre 2019

Politica martedì 29 aprile 2014 ore 16:10

​Elezioni, esclusa la lista Mazza. E in Comune è caos

Municipio di Lari

Versioni contrastanti sugli orari di presentazione della lista “Liberi per unire le generazioni”. Il gruppo di Ballatori apre la porta a Mazza



CASCIANA TERME LARI — Nessuna dichiarazione, né a conferma né a smentita, da parte degli organi burocratici del neo Comune fuso in merito all’esclusione della lista Liberi per unire le generazioni nata all’ultimo a Casciana Terme Lari e guidata da Gaetano Mazza.

Dopo la presentazione delle liste elettorali che andava compiuta entro le 12 di sabato 26 aprile, la commissione mandamentale di Pontedera ieri (lunedì 28 aprile) ha formalmente escluso la lista dalla competizione elettorale di maggio, per irregolarità sui tempi di presentazione.

Solo alcuni dati però sembrerebbero coincidere nelle opposte versioni. Intanto sembrerebbe vero che Mazza e i suoi sostenitore si siano effettivamente presentati all’ufficio elettorale del Comune con circa 20 minuti di anticipo sull’orario di chiusura, ma l’autenticatore provinciale Giuseppe Gonnella sarebbe arrivato solo alle 12,10, mentre le liste avverse, ancora in Comune e con l’orologio alla mano, contestavano apertamente il fatto.

Certo, il Comune non può né ammettere né respingere le richieste di candidatura, ma può semplicemente riceverle inviando il tutto alla commissione mandamentale che ha sede a Pontedera e proprio quest’organo, sulla base del verbale steso dalla segretaria comunale di Casciana Terme Lari, ha escluso la lista. Adesso, il gruppo di Mazza ha fatto richiesta di accesso agli atti e minaccia di fare ricorso.

Intanto, almeno due delle tre liste avverse hanno preso posizione. Insieme è possibile guidata da Erica Ballatori (dalla quale la lista Mazza si è staccata), attraverso un comunicato stampa dice che per l’ex militante la porta è aperta e lo invita a rafforzare l’alternativa contro Mirko Terreni. La lista Una svolta in Comune di Marianna Bosco, invece, sostiene che la vicenda sia frutto di imbroglio e di beghe di potere.

Marcella Bitozzi
© Riproduzione riservata



Tag

Manovra, Salvini: «Totale instabilità, pesa più delle tasse»

Ultimi articoli Vedi tutti

Lavoro

Attualità

Attualità

Attualità