QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 17°18° 
Domani 16°23° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
martedì 15 ottobre 2019

Attualità domenica 13 settembre 2015 ore 17:10

Grillaia, l'Unione spinge per una rapida soluzione

Da una parte la volontà dei Comuni di chiudere definitivamente l'impianto, dall'altra il Tar che approva nuovi conferimenti. Il documento dell'ente



PONTEDERA — Da una parte la volontà dei Comuni di Lajatico, Chianni e Terricciola, insieme alla Regione Toscana, dall'altra la Nuova Servizi Ambiente che ha avuto il via libera del Tar per il conferimento di altri 270mila metri cubi di rifiuti.

La discarica Grillaia al centro del Consiglio dell'Unione Valdera di venerdì. Questo il testo del comunicato inviato dall'Unione: Approvata dall’Unione dei Comuni della Valdera una mozione che fa uscire da una situazione di stallo il dibattito sulla chiusura in sicurezza della discarica di Chianni. Ieri l’Unione dei Comuni della Valdera ha approvato a stragrande maggioranza un documento di indirizzo sull’ormai annosa questione della discarica di Chianni. Il Consiglio dell’Unione, a seguito di una mozione presentata dal Consigliere Franco Cavallini, ha sviluppato un ragionamento partendo da due punti fermi.

Da una parte il protocollo d’intesa stilato tra la Regione Toscana, la Provincia di Pisa e i Comuni di Chianni, Lajatico e Terricciola, protocollo recepito dalla Regione con deliberazione di Giunta del 13 gennaio 2014, che prevede la chiusura in sicurezza dell’impianto, previa valutazione di eseguirla, senza conferimento di nuovi rifiuti. Ipotesi questa che ad oggi non ha ancora trovato né supporto tecnico né economico.

Dall’altra la sentenza del Tribunale Amministrativo Regionale, dello scorso dicembre 2014, passata in giudicato che convalida definitivamente il progetto e che permette alla stessa società il conferimento di circa 270mila metri cubi di rifiuti, autorizzando di fatto la Nuova Servizi Ambiente a procedere nella realizzazione del progetto attraverso il conferimento di nuovi rifiuti. Questa prospettiva è in contrasto con quanto ormai maturato nell’opinione pubblica che diffida fortemente di quel progetto portato avanti e gestito dalla Nuova Servizi Ambiente.

A questo punto il Consiglio dell’Unione dei Comuni della Valdera reputa urgente affrontare definitivamente il problema della chiusura in sicurezza dell’impianto della discarica “Grillaia”, ubicato nel comune di Chianni e trovandosi di fronte alle due ipotesi sopra richiamate, ambedue difficilmente realizzabili per diverse situazioni, ritiene di incoraggiare i Comuni interessati, la Provincia di Pisa e la Regione Toscana ad approfondire qualsiasi aspetto del problema e studio che possa portare ad una sua soluzione che non rappresenti un pericolo per la salute dei cittadini e per l’ambiente e che allo stesso tempo consenta la messa in sicurezza definitiva dell’impianto.

L’Unione dei Comuni della Valdera ritiene che all’interno di queste due ipotesi possa e si debba trovare una soluzione, un atto concreto di governo che chiuda definitivamente questo tema che ormai è aperto da quasi 20 anni lasciando spazio ad ogni tipo di speculazione politica non più confacente con la reale necessità di gestione del territorio”.



Tag

Quota 100, Catalfo: "No a revisione finestre, renziani non governano da soli"

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Spettacoli

Cronaca

Cronaca