QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 13° 
Domani 13° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
giovedì 21 novembre 2019

Sport mercoledì 17 settembre 2014 ore 23:35

I granata non volano sul nido dell'Aquila

Un tentativo di Grassi su punizione
Un tentativo di Grassi su punizione

Due pali di Caponi e Cesaretti negano la vittoria agli uomini di Indiani. Partita equilibrata, padroni di casa volitivi ma ospiti ben organizzati



PONTEDERA — Il palo dice no al Pontedera, per due volte. Prima a Caponi poi a Cesaretti. La sfida in notturna con L'Aquila finisce 0-0 con i granata che giocano una buona gara contro una squadra molto organizzata.

Il primo tempo vive fasi alterne: nel primo quarto d'ora il Pontedera impone il proprio ritmo, dopo due minuti Bartolomei ha la palla buona dal limite dell'area ma il suo piattone è troppo centrale e Zandrini respinge. Al 4' punizione insidiosa dalla trequarti destra di Grassi, nessuno tocca il pallone, Zandrini salva di nuovo. Intorno al quarto d'ora l'Aquila prende le misure ai padroni di casa e si rende pericolosa con tre tiri fuori di Corapi, Perna e Pedrelli.

Al 27' Grassi prova un gran tiro da trenta metri, Zandrini è ancora pronto a deviare in angolo. Al 34' é capitan Caponi a provarci, gran bolide dalla distanza ma ancora Zandrini tocca quel tanto che basta a spostare la palla sul palo. Sulla ribattuta Cesaretti è in fuorigioco. Ma l'ultima occasione del primo tempo e la più ghiotta capita sui piedi del terzino ospite Scrugli bravo a incunearsi nell'area granata, il suo tiro supera Ricci ma mentre sta per entrare arriva Madrigali che rinvia e salva.

Dopo il riposo i granata entrano in campo determinati a portare a casa l'intera posta. Gli uomini di Indiani pressano alto e al 48' vanno vicinissimi al gol: su calcio d'angolo la palla finisce a Bartolomei che si accentra e tira, Zandrini respinge sui piedi di Cesaretti che a pochi metri centra il palo. La partita per il Pontedera sembra mettersi bene quando al 50' l'arbitro espelle Pacilli per doppia ammonizione. Ma la verve granata dura solo pochi minuti e la ripresa è sì un monologo granata, che però non trova sbocchi. L'uomo in meno compatta L'Aquila che si chiude, il Pontedera ci prova con tiri da fuori, ma sia Galli al 53' che Grassi al 71' spediscono fuori.

All'83' Cesaretti vince un contrasto sulla trequarti e s'invola verso la porta ma al momento di concludere viene stoppato in corner da Zaffagnini. L'occasione migliore, all'87' è di nuovo per gli ospiti con i neoentrati Mancini e Sandomenico a rendersi pericolosi: cross dalla sinistra del primo e botta a colpo sicuro del secondo dal dischetto, Ricci uscito di qualche passo fa il miracolo e salva la porta.

Il pareggio finale ci può stare visti i valori in campo. Il Pontedera ha provato ad imporre la propria supremazia ma L'Aquila si è difesa molto bene, creandosi anche due nitide occasioni da gol.

Migliori in campo per il Pontedera: Ricci, Madrigali, Gasbarro e Grassi che ha giocato una partita a tutto campo, cercando di avere più palloni possibili. Generoso Cesaretti che forse è stato un po' troppo isolato là davanti. Bene nella prima mezz'ora Luperini e Bartolomei, bravi a dialogare e a proporsi a vicenda sull'out di destra. Per L'Aquila da segnalare la grande prova del portiere Zandrini e l'ottimo impatto del neo entrato De Francesco.

Pontedera: Ricci, Luperini (80' Della Latta), Galli (67' Disanto), Madrigali, Vettori, Gasbarro, Bartolomei, Caponi, Cesaretti, Grassi, Settembrini. A disp.: Cardelli, Paparusso, Polvani, Redolfi, Tazzari. All. Indiani.

L'Aquila: Zandrini, Scrugli, Pedrelli, Perpetuini (75' De Francesco), Zaffagnini, Pomante, Corapi, Zappacosta (55' Mancini), Perna, Pacilli, Ceccarelli (80' Sandomenico). A disp.: Cacchioli, Karkalis, Di Lollo, Bernasconi. All. Pagliani.

Arbitro: Baldicchi di Città di Castello, assistenti Mauro di Monza e Vono di Severato.

Note: espulso Pacilli al 50' per doppia ammonizione. Ammoniti Grassi e Scrugli



Tag

Le Sardine arrivano a Sorrento. Non sono molte, ma ci sono le prime tensioni

Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

Attualità

Cronaca

Politica