QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 11°11° 
Domani 10°13° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
lunedì 18 novembre 2019

Attualità mercoledì 30 luglio 2014 ore 17:28

​Incarico a Fatticcioni, la giunta fa quadrato

Ma anche Sel, che appoggia esternamente la maggioranza, sostiene la scelta riservandosi di valutare più in qua l’operato del consigliere-collaboratore



PONTEDERA — Tocca all’assessore Marco Papiani, il ruolo di avvocato difensore di palazzo Stefanelli.

“Ieri il Comune di Pontedera ha illustrato una riorganizzazione della macchina comunale che il sindaco ha definito epocale, e comunque sicuramente opportuna e necessaria per adempiere alle mutate necessità amministrative – sottolinea –. Sono state presentate le deleghe affidate a 3 consiglieri comunali che svolgeranno questo ruolo in maniera gratuita e volontaria. La riorganizzazione della macchina comporterà la riduzione di oltre il 50% dei dirigenti rispetto alla precedente legislatura. Si sta parlando di un risparmio di alcune centinaia di migliaia di euro”.

Per Papiani, si tratta di “una scelta dettata da un’ottimizzazione delle risorse e dalla necessità di creare le basi per una futura nuova generazione di dirigenti. La macchina comunale ha lavorato molto bene negli ultimi anni ma per consentirgli di continuare questa azione, anche nel futuro, occorre una buona revisione, un buon “tagliando”. Ciò detto l'attenzione, invece che da queste importanti misure, è stata monopolizzata dalla notizia che, utilizzando l'ex art.90 del decreto legislativo 267/2000, il sindaco ritiene di dotarsi di un collaboratore politico – inquadrato come un impiegato amministrativo – di fiducia. Questa scelta si rende necessaria anche a seguito della riorganizzazione soprattutto per meglio operare nelle sempre più numerose funzioni che gli spettano e anche per affiancare il sindaco nel sostenere l'azione amministrativa di una nuova struttura dirigenziale più snella”.

"E' bene precisare – conclude il responsabile di Personale e Bilancio della giunta Millozzi, al suo secondo mandato – che si tratta di una figura non dirigenziale. È un’assunzione temporanea legata al mandato del sindaco e funzionale alla riorganizzazione complessiva dell'ente. La figura del collaboratore fiduciario dello staff del sindaco è estremamente diffusa in tutte le amministrazioni comunali, vicine e lontane, di centrosinistra e di centrodestra, e di ogni colore politico. Del resto non è un caso che la legislazione preveda questo tipo di figure. Molti Comuni, anche vicini, ne utilizzano numerosi, senza che ciò abbia determinato una levata di scudi. Una persona assunta come collaboratore di staff fa scandalo solo a Pontedera?”

Fin qui Papiani. Ma anche Sel, per bocca di Roberto Bongini (segretario della Valdera) dice la sua sulla vicenda Fatticcioni, che da due giorni scuote il panorama politico pontederese.

Dice l’esponente di Sel. “Fin dall’inizio abbiamo chiesto una figura di riferimento tra i partiti stessi della maggioranza, delle forze politiche, di consiglieri e assessorati: una figura di unione e di informazione. Se le scelte fatte dal sindaco Millozzi vanno in questa direzione, oltreché in quella della razionalizzazione e del risparmio, compresa quella di Fatticcioni, non possiamo che essere contenti perché rispondono in pieno alle nostre richieste. Sulla figura di Fatticcioni, niente da eccepire: ottima persona sul piano umano, grande conoscenza della macchina amministrativa e politica, uomo delle istituzioni ma che conosce bene anche le forme dell'agire politico. E se un domani non dovesse essere più così, ne trarremmo le dovute conseguenze”.



Tag

Mattia, la «sardina» che ha riempito Piazza Maggiore contro Salvini: «Non conosco Prodi»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Lavoro