QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 12° 
Domani 9° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
martedì 10 dicembre 2019

Imprese & Professioni venerdì 15 novembre 2019 ore 10:10

​La Generazione Y ed il gioco online: è vero amore

Videogiochi: i nuovi trend del momento e il comportamento delle nuove generazioni.



TOSCANA — Un tempo le mamme si preoccupavano quando i loro figli rimanevano troppo tempo a giocare, magari al parco o in un campetto da pallone, lontani da casa. Oggi invece spesso si trovano ad invitare caldamente i loro ragazzi ad uscire all'aria aperta. Ma quale è stato il fattore che ha generato questa sorta di rivoluzione copernicana? Indubbiamente la tecnologia e l'evoluzione dei videogiochi, in particolare del gioco online. Che sia per complessi giochi di ruolo ambientati in mondi persistenti, slot gratis, videogiochi sportivi o sparatutto in prima persona, la generazione Y passa molte ore del proprio tempo libero davanti ad uno schermo ed oltre a giocare, guarda video su YouTube dedicati al proprio videogame preferito e chatta con gli amici magari per studiare le migliori strategie per il loro titolo preferito.

Ma quali sono i fenomeni del momento tra i più giovani in fatto di videogiochi online? Abbiamo deciso di parlarvi di due titoli molto differenti fra loro ma con un aspetto in comune: centinaia di milioni di giovanissimi ci passano tantissimo tempo in ogni parte del mondo.

Fortnite: La Battle Royale Coloratissima

Uscito nell'estate del 2017, Fortnite della software house Epic Games è divenuto in breve tempo un autentico fenomeno di costume. Giocatori di calcio dei campionati più seguiti festeggiano un gol con le stesse movenze dei personaggi del videogame ed i "ban" di alcuni giocatori diventano casi mediatici seguitissimi non solo sui siti specializzati mentre una ingegnosa trovata di marketing (il buco nero che per qualche ora ha fatto letteralmente scomparire il gioco fino al lancio della nuova stagione) riesce a mandare Fortnite anche sulle prime pagine dei giornali.

La formula che ha decretato l'incredibile successo di Fortnite è sostanzialmente composta da tre elementi. Il primo è la possibilità di giocare la modalità Battle Royale, di cui parleremo in seguito, gratuitamente e dunque con la formula del "free-to-play". Ma quindi come fa Epic Games a realizzare profitti da milioni di dollari quotidianamente? Con le microtransazioni, piccolissime spese di denaro reale che servono per personalizzare il proprio personaggio in vari modi. Il secondo ingrediente è una grafica non particolarmente complessa ma molto colorata e sgargiante che ha fatto subito breccia soprattutto fra i giovanissimi.

E l'ultimo fondamentale ingrediente è la già citata Battle Royale o se preferite, Battaglia Reale. La modalità principe del gioco è infatti quella che vede 100 giocatori affrontarsi con un solo e semplice obiettivo: essere l'unico a sopravvivere alla grandiose battaglie che avvengono online. Il primo titolo ad introdurre questa modalità è stato Player Unknown's Battlegrounds che pure ha ottenuto un grandissimo successo ma Fortnite ha perfezionato la formula superando così il suo predecessore e trasformandosi in un vero fenomeno tanto che nelle edicole si trova anche l'album delle figurine dedicato al videogioco!

Fifa 20 - il calcio secondo EA Sports

Dopo solo due settimane aveva già venduto oltre 10 milioni di copie, ed online i giocatori avevano già segnato più di un miliardo di goal nelle partite online. Stiamo parlando di Fifa 20, nuovo capitolo della serie di grandissimo successo firmato da Electronic Arts, più specificatamente la sua divisione EA Sports.

Nonostante abbia perso la licenza per nome. maglia e stadio di una squadra molto importante come la Juventus, divenuta esclusiva dell'eterno concorrente Pro Evolution Soccer di Konami, Fifa 20 non ha conosciuto crisi ed anzi ha migliorato ulteriormente le sue performance di vendita. La principale novità di questa nuova edizione risulta essere Volta Football, una versione riveduta e corretta del calcio da strada dove potremo personalizzare l'abbigliamento e lo stile del nostro alter ego virtuale.

EA Sports prima di altri, ha compreso l'importanza anche del calcio femminile, in particolare per il mercato statunitense e già da qualche anno propone all'interno di Fifa la possibilità di utilizzare le nazionali rosa ed in Volta Football possono incontrarsi senza alcun problema avatar maschili e femminili.

L'asso della manica di Electronic Arts per Fifa da qualche anno si chiama poi Ultimate Team, la modalità online che ci invita a costruire la squadra dei nostri sogni con i top player più forti di ogni campionato e con versione potenziate dei vari Messi, Salah e Cristiano Ronaldo.

Guadagnare giocando? Si può!

La crescita dell'industria dei videogiochi ha portato alla nascita di nuove figure, inimmaginabili soltanto qualche anno fa. C'è chi infatti sceglie la strada del "pro gaming" ovvero trasformarsi in giocatori professionisti e dedicarsi ai tornei con premi importanti in denaro, venendo a volte ingaggiati da vere e proprie squadre. Molti team calcistici ad esempio, anche in Italia, hanno la propria squadra ufficiale di eSports.

Chi invece magari è bravo davanti alla telecamera, può trasformarsi in un "tuber" di successo. Tra una battuta e l'altra, uno streaming di un videogame e l'altro, alcuni canali su YouTube sono più seguiti dai giovanissimi rispetto alla TV tradizionale e grazie a sponsor e pubblicità, possono diventare importanti fonti di guadagno per chi riesce ad avere importanti numeri in fatto di visualizzazioni.



Tag

Evasione fiscale, Mattarella agli studenti: «Fenomeno indecente»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Cronaca