QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 6° 
Domani 12° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
venerdì 13 dicembre 2019

Sport giovedì 05 dicembre 2013 ore 16:35

I "nonni" tornano sul ring

La società pugilistica Galilei Mazzinghi, Raffael Sheshi e l'assessore Matteo Franconi
La società pugilistica Galilei Mazzinghi, Raffael Sheshi e l'assessore Matteo Franconi

Venerdì 6 dicembre l’accademia Mazzinghi organizza una serata con giovani talenti e con i pugili del passato a incrociare i guantoni ci saranno anche Dui, Vitillo, Simili



PONTEDERA — Giovani promesse e vecchie glorie. La società pugilistica Galilei Mazzinghi si prepara per uno spettacolo di grande boxe, fissato per venerdì 6 dicembre alle 20,30 all’Area Gens di Gello. Tanti i dilettanti pugili dell’accademia pontederese che sul ring incontreranno altri giovani provenienti un po’ da tutta la Toscana.

Fra le promesse locali, spicca Raffael Sheshi, presente alla conferenza stampa per l’annuncio della riunione pugilistica e uno dei partecipanti alla serata di venerdì. “È un pugile forte – ha detto il presidente della Galilei Mazzinghi, Fabiano Angelini – che sta dando filo da torcere a molti avversari, ha tutti i mezzi per arrivare a grandi livelli e che, come tutti gli altri giovani talenti, può solo trarre ispirazione e imparare da chi è venuto prima di lui”.

Sul ring dell’Area Gens infatti, oltre ai nove incontri di dilettanti dai 60 agli 80 chilogrammi, saliranno anche alcune vecchie glorie della boxe come il pontederese Salvatore Dui, il cascinese Giovanni Vitillo e il pisano Bruno Simili. “La nostra – ha detto Dui, grande pugile negli anni Ottanta – più che un incontro sarà un’esibizione didattica, ma anche l’occasione per rispolverare una passione di sempre”. Ospite d’onore della serata sarà poi Sandro Mazzinghi, lo storico pugile pontederese che fu campione d’Europa e del mondo negli anni Sessanta.

Sandro Mazzinghi sul ring


Tag

Piazza Fontana, il giornalista del Corriere che era nella banca: «Mi salvò un caffè»

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Lavoro

Cultura

Attualità