QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 12°20° 
Domani 12°15° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
venerdì 18 ottobre 2019

Politica giovedì 05 giugno 2014 ore 17:29

Le deleghe degli assessori di Ponsacco

Brogi: "Ho fatto una giunta fuori dalle logiche di corrente del Pd". Bagnoli, l'assessore al commercio: "Primo obiettivo riportare negozi nel centro"



PONSACCO — La nuova giunta di Ponsacco alla fine risulta così strutturata. Il sindaco Francesca Brogi terrà per se le deleghe allo sport, ai gemellaggi al turismo e promozione del territorio e s sicurezza. Per la squadra targata Pd in giunta ci sono il vicesindaco è Fabrizio Gallerini che avrà anche le deleghe alle politiche educative e culturali alla pubblica istruzione e al personale. Tamara Iacoponi è riconfermata dalla giunta precedente alle politiche sociali e sanitarie alle pari opportunità integrazione e diritti umani. Massimiliano Bagnoli che a fine anno con il primo congresso utile lascerà la carica di segretario del Pd di Ponsacco invece si occuperà di pianificazione urbanistica, commercio attività produttive e sviluppo economico, innovazione, comunicazione e trasparenza amministrativa. Poi ci sono altri due assessori Emanuele Turini della lista civica Ponsacco Può a cui il sindaco ha assegnato le deleghe all'ambiente ai lavori pubblici alla manutenzione, alle opere di urbanizzazione e protezione civile. Infine la nomina tecnica di Daniela Orlandini che si occuperà di bilancio e politiche di semplificazione amministrativa.

“Questa giunta – ha spiegato Brogi - nasce su tre parametri quello del riscontro elettorale delle singole persone, della competenze e delle valutazioni politiche nell'ambito della maggioranza dopo a un confronto con tutte le forze e anche con i vari referenti della aree del Pd. Alla fine però abbiamo cercato di costruire una giunta che fosse fuori dalle logiche correntizie dei democratici”. Insomma una giunta dove si è cercato di tenere le questioni partitiche fuori dalla macchina amministrativa anche se è vero che all'interno della squadra di governo sono rappresentate un po' tutte le anime del Pd, la stessa Brogi infatti ha spiegato di essersi confrontata anche con i Baldacci, il suo sfidante alle primarie di estrazione renziana.

Sul piano politico uno dei veri vincitori delle elezioni a questo punto, oltre al sindaco Francesca Brogi, risulta essere Emanuele Turini della lista Ponsacco può, che porta a casa anche una serie di assessorati pesanti e strategici per lo sviluppo futuro di Ponsacco e che in qualche modo bilanciano gli assessorati altrettanto importanti di Bagnoli. Proprio quest'ultimo durante la conferenza stampa di presentazione ha spiegato che l'amministrazione è pronta ad aiutare fin da subito per il rilancio economico di Ponsacco. “Come prima cosa – spiegato Bagnoli - farò un incontro con i commercianti e le categorie per pianificare una serie di interventi per far ripartire il commercio nel centro di Ponsacco. Nella nostra idea infatti il centro storico del paese deve essere un po' lo star up da cui ripartire. L'idea è quella di organizzare una serie di eventi per far ripartire il commercio e inoltre proporre a varie attività di provare a stabilirsi nei fondi commerciali vuoti nel centro. Vorremmo far provare agli esercenti ad impiantarsi in via Matteotti per un primo periodo, dando poi loro la possibilità di decidere se rimanere dopo una prima fase di prova, per incentivare questo processo stiamo pensando a sgravi fiscali e un restyling del centro”. Il modello potrebbe inoltre essere quello adottato da Castelfranco, ovvero aprire i fondi commerciali durante vari eventi per consentire agli esercenti di vendere all'intero del negozio durante il periodo delle iniziative”. Inoltre Bagnoli ha annunciato che sono in cantiere varie iniziative anche per le attività produttive attraverso la creazione di una serie di strutture consortili a cui si possono associare le attività produttive per incrementare i loro affari e magari sviluppare nuovi giri di clienti a cominciare dell'indotto del mobile in modo da poterlo proiettare anche verso i mercati esteri.

Brogi come primo atto amministrativo inoltre ha annunciato che partiranno una serie di cantieri per l'ampliamento della scuola in Val di Cava e l'obiettivo è quello di terminare i lavori prima di settembre in modo da consegnare gli edifici ampliati agli alunni e agli insegnanti per la ripresa delle lezioni.  



Tag

Berlusconi: «Non volevo, ma sarò in piazza Lega contro il carcere per gli evasori»

Ultimi articoli Vedi tutti

Lavoro

Politica

Cronaca

Attualità