QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 12° 
Domani 13° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
giovedì 21 novembre 2019

Cultura venerdì 17 gennaio 2014 ore 07:30

L'economia dell'immigrazione in tempi di crisi

Una foto dal reportage "Bilal" di Fabrizio Gatti

Al via questa sera, venerdì 17 gennaio, il convegno di due giorni della Tavola della Pace



PONTEDERA — Economia, crisi, immigrazione. Questi i temi intorno ai quali ruota il convegno promosso dalla Tavola della Pace della Valdera che si svolgerà venerdì 17 e sabato 18 gennaio, intitolato appunto L’economia dell’immigrazione in tempi di crisi. Quattro sessioni in due giorni per affrontare la tematica da molteplici punti di vista e in compagnia di diverse personalità.

Si parte questa sera, venerdì 17 gennaio, alle 19.30 al Centrum Sete Sòis Sete Luas con il talk show Il sogno e la crisi. Ci sarà il tempo anche per un’apericena etnica, interviste video, musica, danza e l’assegnazione del premio Il lungo viaggio della speranza.

La mattina di sabato 18 gennaio al Teatro Era verrà lasciato spazio alle scuole. A partire dalle 8,30 si terrà infatti l’incontro Quando l’immigrato è il compagno di classe, durante il quale verrà raccontata l’integrazione vista dagli occhi degli studenti delle scuole di Pontedera. Le due sessioni del pomeriggio e della sera di sabato 18, aperte a tutti, si svolgeranno sempre al Teatro Era e saranno legate fra loro da un’apericena che consentirà ai partecipanti di evitare il doppio viaggio da casa. Alle 16,30 si svolgerà la tavola rotonda dal titolo Come sopravvivere in tempi di crisi: la lezione degli immigrati. Parteciperanno il deputato Pd Khalid Chaouki, il professore dell’Università Cattolica di Milano Laura Zanfrini, Stefano Solari dell’Università di Padova, il segretario nazionale Uil Guglielmo Loj, il presidente dell’Unione Simone Millozzi, il presidente della Provincia Andrea Pieroni, il giornalista del Corriere della Sera Fabrizio Gatti e il corrispondente toscano di Rete Economy Alessio Giovarruscio. Dopo l’apericena, alle 21 andrà in scena lo spettacolo teatrale Bilal, viaggiare, lavorare, morire da clandestini. Temeraria esperienza vissuta in prima persona dal giornalista dell’Espresso Fabrizio Gatti, protagonista e autore dell’omonimo reportage, che sarà sul palco insieme alla compagnia teatrale.di Gualtiero Bertelli.



Tag

Esplosione a Barcellona Pozzo di Gotto, il fumo visibile a chilometri di distanza

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Lavoro

Attualità

Attualità