comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:10 METEO:PONTEDERA14°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
giovedì 26 novembre 2020
corriere tv
Morto Maradona, quando si raccontò a Kusturica: «La droga? Immaginati che giocatore sarei stato senza cocaina»

Cultura venerdì 29 maggio 2020 ore 13:56

Senza santi e senza eroi, è Zerocalcare

Un particolare di un'opera di Zerocalcare
Un particolare di un'opera di Zerocalcare

Nel museo di Palazzo Pretorio la nuova mostra dell'artista sulla 'storia capovolta' dell'Italia di oggi, con lavori creati per l'esposizione toscana



PECCIOLI — Capire cosa sta succedendo, a noi e al mondo, passa attraverso infiniti linguaggi e forme artistiche. La mostra ZEROCALCARE. Senza santi, senza eroi, che include nuovi lavori realizzati appositamente per l’esposizione, racconta la storia di oggi, una ‘storia capovolta’ rispetto a quella entusiasta degli anni Settanta e Ottanta che ritraeva il nostro Paese come culla di civiltà, progresso, possibilità, libertà.

L’esposizione è visitabile al Museo di Palazzo Pretorio, dal 29 maggio al 20 settembre 2020. E' realizzata da Minimondi Eventi, ideata e prodotta da Silvia Barbagallo, con la cura di Giulia Ferracci e promossa dalla Fondazione Peccioli per l'Arte.

Il titolo dell’esposizione, ZEROCALCARE Senza santi, senza eroi nasce da una condizione di disincanto generazionale, quella a cui appartiene Michele Rech (1983), in arte Zerocalcare, fumettista italiano nato a Cortona e residente a Roma. 

Oltre alle tavole realizzate ad hoc, saranno visibili tavole centrali nella produzione dell’artista compresa tra il 2003 il 2020. Chi sono oggi gli ultimi, gli sfruttati, quelli delle vite ‘ciancicate’, per dirla come nelle tavole di La Rabbia (2016)? Chi sono quelli che restano indietro mentre gli altri vanno avanti? Storie di esclusione ed emarginazione, di persone che non sono come avrebbero sperato di essere. Che fine hanno fatto gli eroi e i santi, quando verranno a salvarci? Nessuna illusione, gli eroi e i santi non ci sono; ci sono invece quelli che vanno avanti, cercando di trovare soluzioni collettive per uscire dal disagio sociale.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Cronaca

Attualità

Attualità