QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 11°11° 
Domani 14° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
mercoledì 20 novembre 2019

Sport giovedì 06 giugno 2013 ore 14:55

Muhammad Ali Ndiaye, un altro incontro verso il sogno



Sabato 8 giugno il pugile incrocerà i guantoni a Brindisi con il francese Christophe Rebrasse, ma guarda già al titolo mondiale


Pontedera – Il sogno di un vu' camprà che si realizza e lo porta al vertice del pugilato europeo. Muhammad Ali Ndiaye, il pugile pontederese di adozione ma nativo del Senegal, sabato 8 giugno combatterà per il titolo europeo contro il francese Christophe Rebrasse. A Brindisi l'atleta vedrà avverarsi un sogno che coltiva da tempo, da prima che toccasse il suolo italiano, quello di combattere per un titolo continentale. Arrivato in Italia come molti stranieri, ha trascorso anni vivendo da vu' cumprà, oggi Muhammad' Ali 'Ndiaye, che porta il nome forse del più grande pugile di ogni tempo, a Pontedera rappresenta un simbolo di integrazione, di forza morale e di grande volontà. Pontedera, la città che lo ha accolto, dopo il matrimonio con un'italiana, ha creduto nelle sue potenzialità di uomo e di sportivo e lo ha riconosciuto anche come cittadino. “Per noi lui è già un campione – ha detto il sindaco Simone Millozzi – nello sport e nella vita. Sappiamo quanto sia legato alla nostra città e ci riempie di orgoglio sapere che un pontederese come lui ci rappresenterà in un titolo sportivo europeo”. Alle 22 e 30 di sabato 8 giugno Ali Ndiaye salirà sul ring e si giocherà la vittoria, esattamente come un sogno premonitore di qualche anno fa gli avesse suggerito. “E’ da una vita che ci racconta di sognare cose che poi si realizzano – scherza Fabiano Angiolini, rappresentante del comitato Con Alì fino al mondiale – non sappiamo ancora se credergli o meno, certo è che la sua fede incrollabile per questo sport, la dedizione e la voglia di crederci sempre, lo hanno portato a dei livelli che neanche noi che crediamo moltissimo in lui ci saremmo mai aspettati. E questo è solo l’inizio”. Il campione pontederese d’adozione infatti, punta in alto e guarda già al titolo mondiale. “E’ il suo grande sogno – racconta Angiolini – il match di venerdì rappresenta un altro passo verso quel traguardo”. A dimostrazione dell’affetto che Pontedera e i suoi cittadini nutrono per Ali, giovedì mattina è stato registrato un video messaggio di auguri che sarà trasmesso per il campione prima dell’incontro. “Sportivi, autorità, ma anche semplici cittadini hanno voluto mandare un saluto ad Ali - ha detto l’assessore allo sport Matteo Franconi - in rappresentanza della città venerdì mi recherò anche io in Puglia per dare il mio sostegno al nostro campione”. Anche i cittadini potranno tifare per Ali al Circolo Bertelli di via Indipendenza dove, a partire dalle 22, sarà trasmesso in diretta l’incontro. A noi non rimane che attendere di poter raccontare un giorno del suo incontro per il titolo mondiale, nella speranza che eguagli e superi il suo illustre omonimo Muhammad Ali che molti ricordano anche con il nome di Cassius Clay.


Tag

Ex Ilva, Conte: «All'incontro con il signor Mittal porterò la determinazione di un paese del G7»

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Politica

Politica