QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 14° 
Domani 10°15° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
venerdì 22 novembre 2019

Politica lunedì 10 marzo 2014 ore 11:48

Nocchi: "Le primarie sono state un successo di partecipazione"

Francesco Nocchi il segretario provinciale del Pd di Pisa
Francesco Nocchi il segretario provinciale del Pd di Pisa

Il segretario provinciale del Pd inoltre plaude ai risultati delle donne, poi attacca il Movimento 5 Stelle



PONSACCO — Il vero vincitore di queste primarie è il Pd, il centrosinistra e la sua capacità di portare le persone alle urne. È questa la filosofia che esce dall'intervento del segretario provinciale del Partito democratico di Pisa Francesco Nocchi. E come smentirlo anche nello scenario della Valdera, dove a Ponsacco i votanti sono stati praticamente il doppio rispetto all'otto dicembre quando si vandò alle urne per la segreteria nazionale. Poi Nocchi guarda a tutta l'area provinciale, dove i candidati donne oltre che Ponsacco anche nel comprensorio del cuoio, hanno riscosso moltissimo successo, dice: “La presenza di tante donne candidate e l'affermazione di alcune di loro è testimonianza di un partito che meglio rappresenta la società attuale e dove la parità di genere non si riduce a slogan, ma è intrinseco nella propria cultura. Su sei candidati sindaco tre sono giovani donne che si affermano con risultati netti rispetto agli altri candidati. Facciamo i nostri migliori auguri ai vincitori delle primarie e ringraziamo coloro che non hanno vinto, ma che hanno contribuito al successo politico di questa giornata così partecipato”.

Poi Nocchi continua e guarda già la prossima sfida, le elezioni amministrative di primavera quando si lotterà per i municipi e lancia una stoccata ai grillini e a Casaleggio. “Ora ci aspetta la sfida più importante,- spiega il segretario provinciale - quella delle amministrative. Per vincerle serve un Pd unito e un centrosinistra fortemente coeso contro la destra e le ammucchiate anti Pd che qualche apprendista stregone sta organizzando, mettendo da parte ogni coerenza politica, valoriale e programmatica pur di sconfiggerci. Adesso sta a noi e ai singoli candidati, far tesoro di questa investitura popolare e da lì ripartire per la costruzione dei programmi e delle idee che li portino poi ad affermarsi nella tornata elettorale. Un ringraziamento, inoltre ai nostri gruppi dirigenti e ai nostri volontari che ancora una volta ci hanno dimostrato un forte attaccamento e un impegno davvero encomiabile”. 



Tag

Elezioni Regionali, Di Maio: «Il Movimento non ha paura, correremo da soli»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Cultura