comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 15°22° 
Domani 12°20° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
venerdì 25 settembre 2020
Giani
863.595
 
48.62%
Ceccardi
718.625
 
40.46%
Galletti
113.692
 
6.40%
Vigni
7.664
 
0.43%
Fattori
39.668
 
2.23%
Barzanti
16.061
 
0.90%
Catello
16.992
 
0.96%
corriere tv
A Lipari il tradizionale Sposalizio dei Faraglioni con una proposta di nozze e il ricordo di Lorenza

Cronaca martedì 26 agosto 2014 ore 18:45

Tragedia, ammazza la moglie e si impicca

Il folle gesto si è consumato in una villetta in via Curtatone e Montanara a Ponsacco. Alla base della tragedia forse profondi dissidi familiari tra gli anziani coniugi



PONSACCO — Il movente sarebbe da ricercare in una situazione familiare difficile che forse ha trovato la sua esasperazione nelle ultime ore per le condizioni di salute dell'unico figlio maschio della coppia, che proprio oggi era stato operato. Gli inquirenti infatti parlano di una concomitanza di fattori che avrebbero portato Domenico Specchiulli, muratore in pensione di 76 anni a colpire a morte la moglie Maria Ricci di 70 anni e poi a togliersi la vita impiccandosi nella cucina davanti alla finestra della casa di via Curtatone e Montanara a Ponsacco.  Al momento gli inquirenti stanno ancora cercando l'arma del delitto.
Sul corpo della donna i carabinieri a una prima analisi avrebbero rintracciato una profonda ferita sulla testa forse inferta con un pezzo di legno che però non si trova. L'omicidio sarebbe avvenuto in un disimpegno vicino alla camera da letto, forse l'uomo ha iniziato a percuotere la moglie in un altro punto della casa, uccidendola poi lì davanti alla camera da letto e lasciandola in un lago di sangue. 

Dopo il folle gesto Specchiulli avrebbe preso la corda e si sarebbe impiccato a un gancio nella cucina dell'abitazione forse dopo aver capito che l'aveva uccisa. 

L'omicidio e il conseguente suicidio si sarebbe consumato nella tarda mattinata e a dare l'allarme sarebbe stata una delle tre figlie quando si è recata nell'abitazione dei genitori, perché la madre non le rispondeva al telefono. Da lì la macabra scoperta dei due corpi dei genitori senza vita e le urla per strada che hanno richiamato l'attenzione dei vicini. 

La coppia, originaria della Puglia, viveva lì da circa 10 anni prima aveva vissuto a Nodica. Tutti li descrivono come due nonni tranquilli all'esterno, anche se i vicini raccontano che lei uscisse poco di casa e dentro le mura domestiche le liti fossero frequenti.
La coppia aveva tre figlie e un figlio di circa 50 anni che da tempo non parlava più con il padre e con problemi di salute.

Sul posto sono arrivati il medico legale e la Pm Flavia Alemi. 



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità