QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 7° 
Domani 12° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
venerdì 13 dicembre 2019

Politica lunedì 08 aprile 2013 ore 14:55

Pasquinucci: bisogna cambiare le regole delle gare d'appalto



Dopo le polemiche di Puccinelli, sulla Strada di Patto interviene il segretario del Pd
PONTEDERA - Il Partito Democratico interviene sulla vicenda dell'esposto alla corte dei conti sulla Strada di Patto, che il consigliere della lista civica Indipendente Alessandro Puccinelli ha deciso di presentare, viste le condizioni della strada, realizzata non molti anni fa e che oggi presenta vari problemi a cominciare dal manto stradale gravemente danneggiato. “Puccinelli ritiene doveroso presentate un esposto alla corte dei conti sulle condizioni della strada di patto. Bene: proceda”. Esordisce così nella sua replica il segretario del Partito democratico pontederese Antonio Pasquinucci. Poi spiega che per risolvere veramente il problema bisognerebbe che i Comuni utilizzassero dei criteri diversi da quelli previsti dalla legge o che almeno questi venissero affiancati da altri parametri per valutare seriamente le imprese appaltatrici. “Fintanto che l’assegnazione avverrà col criterio del massimo ribasso non ci sarà controllo e cura nella progettazione che tengano. Occorrerebbe introdurre elementi di maggior discrezionalità nella scelta delle ditte, introdurre criteri selettivi che guardano alla credibilità e alla “storia” delle imprese che partecipano. L’attuale legislazione statale va in un altro senso e le amministrazioni comunali debbono in primo luogo rispondere ai criteri di trasparenza e assoluta oggettività; criteri importanti ma coi risultati che conosciamo”. “L’attuale giunta Millozzi – spiega Pasquinucci - sta provando a correggere le storture del massimo ribasso introducendo nei bandi il criterio dell’offerta economicamente vantaggiosa. E’ già un primo passo positivo. Come Partito Democratico riteniamo che dovremmo avere più coraggio, introdurre elementi di qualificazione più mirati nei bandi e predisporre capitolati in grado di selezionare imprese che abbiano interesse a mantenere credibilità e ben lavorare sul territorio. Per questo presenteremo una mozione di indirizzo nel consiglio comunale che dia indirizzo alla giunta e al sindaco a perseguire questa strada. Più discrezionalità significa tuttavia anche maggior responsabilità, per questo sarebbe un fatto importante condividere con l’opposizione quest’approccio e in quella sede avremo un primo responso sulle reali volontà della lista civica”.
Poi il segretario democratico torna a parlare dell'esposto di Puccinelli e spiega: “A questo punto riteniamo non solo necessario che il consigliere presenti l'esposto, ma che ne renda pubblico il contenuto in tempi brevi e tenga costantemente aggiornati i cittadini sull'esito di questa sua iniziativa. Pensiamo sia opportuno che il consigliere circostanzi in maniera dettagliata e accurata le presunte irregolarità procedurali o di controllo. Sarà altrettanto importante – prosegue Pasquinucci - seguire l’aggiornamento di questo esposto; non solo perché nel caso di accertamenti di responsabilità per presunte irregolarità si possa procedere con il risarcimento danni ma anche perché, come più probabile se l'esposto fosse archiviato o non avesse esito, il consigliere Puccinelli possa misurare l’efficacia della propria opposizione e con lui l’opinione pubblica. Ecco perché lo esortiamo a procedere con tempestività. Se così non sarà fatto allora è tutta 'fuffa', roba buona per star sui giornali e raccogliere il malcontento. Niente a che vedere col vero tema della questione e che riguarda prima ancora del controllo e della progettazione, le modalità con le quali vengono affidati i lavori pubblici. Tema che il consigliere Puccinelli, più o meno consapevolmente, sottovaluta”.


Tag

Bonafede e la gaffe sulla differenza tra reato doloso e colposo | Video

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità