comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:35 METEO:PONTEDERA19°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
mercoledì 21 ottobre 2020
corriere tv
Pregliasco: «La situazione in Lombardia è esplosiva»

Politica venerdì 25 settembre 2020 ore 17:26

"Caro Mirko superiamo l'Unione"

Macelloni e Bini
Macelloni e Bini

Lettera aperta di Macelloni al sindaco di Terricciola: "La legge 40 va cambiata, ma non disperdiamo questa grande energia associativa. Incontriamoci"



PECCIOLI — Il sindaco di Peccioli, Renzo Macelloni, ha scritto una lettera aperta a Mirko Bini, sindaco di Terricciola. Questa lettera arriva due mesi dopo la conclusione dell'esperienza del Parco alta Valdera, di cui facevano parte Peccioli, Terricciola, Chianni e Lajatico e che era nata nel 2016, dopo la scissione dall'Unione Valdera.

"Caro Mirko - ha esordito il primo cittadino - l'associazione dei Comuni del parco Alta Valdera che abbiamo costituito circa quattro anni fa è ormai giunta al capolinea. Da un lato questo è da imputarsi alle difficoltà interne alla struttura. Dall’altro è soprattutto la natura stessa delle unioni: così come sono strutturate e regolamentare dalla legge 40 non rappresentano un contributo serio alla necessità sempre più inderogabile di efficientamento della macchina amministrativa dei nostri Comuni mediante processi di razionalizzazione".

Macelloni ha ripreso: "Ambedue quindi conveniamo, per ragioni di carattere politico e per ragioni strutturali inerenti le unioni stesse, sul fatto che questo processo e questo percorso, iniziati in questo territorio da noi con i nostri Comuni ben 23 anni fa, siano giunti al termineA mio avviso, ma credo di non essere il solo, si impone alla nostra attenzione la necessità - ancor più impellente ai tempi del covid19 - di avere strutture razionali, forti, formate ed efficienti in grado di rispondere a problemi oggettivi e maggiori rispetto a prima".

"Chiedo quindi a te, in veste di rappresentante di uno dei due Comuni più grandi del parco Alta Valdera sulle cui spalle pesa una maggiore responsabilità, se insieme possiamo avere un supplemento di riflessione e di visione strategica, con l’obiettivo di evitare di disperdere questa grande energia associativa che è presente nella nostra Valdera. Possiamo attingere a esperienza e bagaglio comune per lanciare un progetto che, partendo dalle attuali difficoltà, vada molto oltre l’attuale situazione?".

Macelloni ha poi ricordato: "In questi ultimi vent’anni spesso abbiamo anticipato, proficuamente per le nostre comunità, scelte che in seguito sono diventate patrimonio comune, finanche testo di legge. Sono convinto che oggi questo sia il nostro compito. Qualora tu fossi d’accordo con questa impostazione, ti inviterei, senza ulteriore dilazione, a un incontro per predisporre un accordo base entro la fine del mese. A seguire potremmo prenderci il mese di ottobre per redarre un testo completo che punti in futuro a una razionalizzazione dei nostri strumenti burocratici in un’unica struttura. Aspetto fiducioso tue indicazioni in merito. Il mio auspicio è la realizzazione di un’intesa immediata, confidando sul fatto che le idee possano essere ipso facto molto chiare e possano corroborare ulteriormente la nostra collaborazione" ha concluso Macelloni.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Sport

Imprese & Professioni