comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 17°25° 
Domani 14°24° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
domenica 07 giugno 2020
corriere tv
Incidente Arezzo, al Tg1 le immagini dell'auto che sbanda prima dell'impatto

Politica sabato 15 febbraio 2020 ore 16:50

Il PD pisano e le scelte per il futuro

Da individuare la classe dirigente 2020 2025, un nuovo segretario provinciale ed i candidati per il rinnovo del Consiglio regionale della Toscana



PISA — Massimiliano Sonetti non solo ha lasciato la carica di segretario provinciale del Pd ma ha addirittura cambiato partito. Una rottura totale per passare a Italia Viva di Matteo Renzi e, si dice, per avere un posto da candidato al consiglio regionale che gli fu negato nel 2015 per lasciare spazio a Antonio Mazzeo, Andrea Pieroni, Francesco Nocchi e Ivan Ferrucci.

Una scelta che ha creato problemi al Pd pisano, impegnatissimo nella corsa alle elezioni regionali e nel selezionare i nomi dei candidati consiglieri regionali.

Chi sostituirà Sonetti? La partita è molto delicata tanto che c'è stato un braccio di ferro tra i due esponenti del Pd al momento più in vista: Mazzeo e Nardini. Il primo profilo che era stato individuato da Mazzeo pare che fosse quello di una donna, sindaca: Giulia Deidda (Santa Croce sull'Arno), Giamila Carli (Santa Luce) in primo luogo ed a seguire Francesca Brogi (Ponsacco)

Una scelta non gradita a Nardini che pareva propensa a spingere per un commissariamento. In ballo poi anche il nome di Corrado Guidi, ex funzionario di partito e primo cittadino di Bientina dal 2007 al 2017, ma anche una doppia figura di garanzia, quindi due persone che avrebbero fatto una sorta di reggenza fino a maggio. 

Adesso la convergenza di tutte le forze sembra però essere su Fabrizio Cerri, ex assessore pisano e ritenuto una figura di garanzia. La riunione di confronto in programma domani mattina tra sindaci, consiglieri ed esponenti del Pd pisano potrebbe dare il via alla ufficializzazione a metà della prossima settimana.

Capitolo elezioni regionali. 

Date per certe le candidature dei consiglieri uscenti Andrea Pieroni (corrente lettiana), Antonio Mazzeo (ex renziano) e Alessandra Nardini (zingarettiana) ma non la scelta del capolista, per quanto riguarda gli altri candidati al consiglio regionale la situazione è ancora in alto mare. 

Ci sono altre cinque caselle da riempire, due uomini e tre donne.

I nomi più accreditati per gli uomini al momento sarebbero: Corrado Guidi, Simone Millozzi, sindaco di Pontedera dal 2009 al 2019, e un'altra figura maschile che arrivi dalla Valdicecina. Qualcuno parla dell'ex sindaco di Pomarance, Loris Martignoni.

Tra le donne, Chiara Rossi, ex assessore e vice sindaco nella giunta Gabbanini di San Miniato, sembra un nome papabile insieme a quello di Miriam Celoni e della lettiana Ylenia Zambito. In ballo anche Giamila Carli, sindaca di Santa Luce, già candidata in ballo per le ultime politiche al posto di Lucia Ciampi.

I candidati saranno ufficiali tra qualche settimana, tra marzo e aprile. Tutto è ancora in ballo.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità