Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:30 METEO:PONTEDERA10°13°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
venerdì 01 marzo 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
La protesta degli NCC: strappano il contratto e insultano Salvini. «Con questo ti ci pulisci il...»

Attualità venerdì 03 novembre 2023 ore 19:30

Allagamenti, il day after "Attivi su tutti i fronti, guardia alta"

Da sinistra: Mazzeo, il sindaco Franconi, Belli e Puccinelli

Dall'aiuto ai commercianti all'emergenza nazionale, dai rifiuti all'ospedale: al Centro Operativo Comunale il sindaco Franconi a 24 ore dal nubifragio



PONTEDERA — La situazione è stata critica, ma le prossime ore dovrebbero confermare che la situazione, al momento, è sotto controllo. Nella war room del Centro Operativo Comunale, convocato dall'amministrazione per far fronte all'emergenza allagamenti della giornata di ieri e di oggi, il primo a prendere la parola è il sindaco Matteo Franconi, che fa il punto sulle condizioni della città.

"Un evento inaspettato in queste dimensioni: stiamo parlando di oltre 210 millimetri di pioggia in meno di 3 ore - ha spiegato - inizialmente è stato colpito duramente il centro città, ma poi il fenomeno si è esteso rapidamente anche in altre zone, come quella del parco dei Salici, oppure all'ospedale o nella zona industriale di Gello".

Proprio sulla situazione del "Lotti" si è espresso il direttore dottor Luca Nardi. "Nel tardo pomeriggio di ieri la struttura ha subito l'allagamento del corridoio principale del piano terra - ha specificato - ciò ha causato danni e disagi comunque limitati, poiché tutti i servizi più importanti si trovano ai piani superiori. Si sono allagati, però, gli spogliatoi, la mensa, il bar. Gli unici due servizi ai pazienti che sono stati invasi dall'acqua sono stati un reparto di dialisi e un reparto di radiologia, quello destinato agli esterni".

Il personale del Centro Operativo Comunale

"Possiamo comunque sopperire a tutte le richieste perché l'ospedale ha due reparti di dialisi e due reparti di radiologia - ha concluso - è tata allagata anche la farmacia, ma stamattina è stata rimessa in sesto e già da domani, con ogni probabilità, riprenderà l'attività".

Anche fuori dall'ospedale, in giro per la città, con l'impiego di circa 250 persone tra volontari, dipendenti Geofor e associazioni, le criticità stanno lentamente rientrando. "Devo ringraziare la Regione per averci messo a disposizione la colonna mobile della Protezione Civile e l'Esercito, che è intervenuto con altre idrovore - ha ripreso Franconi - siamo impegnati a dare risposte a oltre 100 segnalazioni arrivate dai cittadini. Continueremo finché non avremo risolto ogni problema". 

"Sembra che la situazione stia andando verso la normalità, ma come al solito chiedo prudenza: il forte vento, in questo momento, è ciò che può creare più criticità - ha puntualizzato - in ogni caso, siamo attivi su tutti i fronti: dal monitoraggio del verde agli smottamenti registrati tra Treggiaia, Montecastello e La Rotta. Per domani (sabato 4 Novembre, ndr) abbiamo dichiarato la sospensione di attività didattica: ciò ci consente di avere il personale scolastico presente per svolgere i sopralluoghi nei plessi insieme alla Provincia, per valutare eventuali problemi. Che, per adesso, non ci sono".

In egual modo, l'evento per l'accensione delle luci natalizie, che si sarebbe dovuto tenere domani, è stato rinviato a data da definire. 

"Sono i sindaci come Matteo, insieme a tutti i volontari, che affrontano, guidano e coordinano un passaggio non scontato - ha detto quindi Antonio Mazzeo, presidente del Consiglio regionale della Toscana - le prime immagini ci hanno fatto preoccupare e, purtroppo, in altre zone della Regione ci sono anche 5 morti e alcuni dispersi. Una notte drammatica, durante la quale abbiamo dovuto interrompere viabilità e traffico ferroviario e diversi fiumi sono esondati".

Un'eventualità, quest'ultima, che Mazzeo esclude per la l'Arno. "Voglio tranquillizzare tutti - ha precisato - la piena è passata a Firenze sotto il primo livello di guardia. Nella speranza che non aumentino il vento e le piogge, ci sono i presupposti per gestire bene anche questa criticità".

Un momento al Coc

Nel frattempo, il Governo di Giorgia Meloni, in Consiglio dei ministri, ha dato il via libera allo stato d'emergenza nazionale. "Il presidente Giani ha avuto contatti sia con la presidente del Consiglio, sia con il presidente Sergio Mattarella - ha proseguito - questo passaggio, insieme allo stato d'emergenza regionale già proclamato ieri, dà garanzie per i ristori per chi è stato danneggiato. Adesso, però, siamo concentrati sulla ricerca dei dispersi, anche se dobbiamo pensare al dopo".

"Gli interventi fatti sono tantissimi da ieri pomeriggio, quasi impossibile fare un conteggio - ha aggiunto Mattia Belli, assessore alla Protezione Civile - ci sono stati allagamenti in centro e negli scantinati, tuttora in buona parte da risolvere, mentre tutti i principali sottopassaggi sono stati liberati. Probabilmente, Santa Lucia ha avuto i disagi maggiori sulla viabilità principale e laterale, vista anche l'esondazione del Rio Rotina".

"Per quanto riguarda lo smaltimento dei materiali rovinati dagli allagamenti, grazie anche a Geofor, che ha oltre il 70% del personale attivo su Pontedera, sarà possibile collocarli direttamente sul ciglio della strada - ha spiegato - entro domani saranno ritirati e scaricati in piazza del Mercato, dov'è stata allestita un'isola ecologica temporanea. Prima di gettare gli oggetti, però, invito tutti a documentare con foto e video per la richiesta dei ristori".

Anche ai commercianti va il solito appello, lanciato dal vicesindaco Alessandro Puccinelli, con delega al Commercio. "Siamo partiti con una squadra per verificare lo stato dei negozi, ma quasi tutti i titolari sono già all'opera e volenterosi di ripartire - ha concluso - confidiamo che il Governo possa darci una mano: fortunatamente qui non ha causato vittime, ma per il nostro tessuto commerciale è l'ennesimo colpo duro".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Necessario il trattamento per studenti e personale scolastico del plesso di via delle Querce. L'alunno risultato positivo sta bene
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Attualità

Attualità

GIALLO Mazzola