QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 16°16° 
Domani 15°26° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
martedì 22 ottobre 2019

Politica venerdì 02 febbraio 2018 ore 21:30

Di Battista sfida il maltempo in piazza

Sotto una pioggia battente il Cinque stelle ha parlato delle imminenti elezioni politiche. Insieme a lui anche le candidate Marrocco e Vizzini



PONTEDERA — Alessandro Di Battista ha fatto tappa a Pontedera, durante il tour Il futuro in programma.

Di Battista è intervenuto alle 20 in piazza del Crocifisso. Presenti, sotto una pioggia battente, centinaia di persone. Insieme a Di Battista c'erano anche le candidate del M5S alla camera e al senato Gloria Vizzini e Valeria Marrocco. 

Il parlamentare uscente (non si ricandida a questa tornata elettorale) ha iniziato l'intervento parlando di Pontedera e scagliandosi contro Colaninno ("questi capitani coraggiosi che hanno spolpato la Piaggio. Andate a chiedere ai commercianti che ora rischiano di chiudere"). Subito dopo si sono presentate Vizzini e Marrocco. 

Di Battista ha ripreso il microfono e ha parlato del percorso del Movimento dal 2013 a oggi: "Il primo anno non è stato facile, appena entrati in parlamento abbiamo dovuto imparare tutto" per esempio "come si fa un'interrogazione parlamentare, ma adesso siamo pronti, abbiamo uno staff preparato".

"Questo è un paese marcio - ha detto, dopo aver parlato dei vitalizi, del reddito di cittadinanza e dei conflitti di interesse citando Berlusconi e Boschi - noi non abbiamo la bacchetta magica ma si parla di coperture finanziarie solo per i cinque stelle. Questo mi indigna. Perché non si sono chieste le coperture a Berlusconi nel 2001, quando da Vespa firmò il contratto con gli italiani?".

Stoccate anche alla sinistra che "ha distrutto la sanità pubblica". Su Renzi: "Doveva mollare la politica dopo il referendum".

Per quanto riguarda il programma di governo ha detto: "Possiamo fare una legge anti corruzione durissima, noi non abbiamo nessuno da proteggere".

Di Battista ha concluso il suo discorso citando, in parte, un discorso di Bertolt Brecht. Brecht scrisse in Vita di Galileo: "Sventurata la terra che ha bisogno di eroi". Di Battista ha detto: "Sventurato un paese che si accontenta di bonus e mancette quando ha il dovere di rivendicare diritti" facendo un riferimento alle ultime uscite del segretario Pd Renzi.

René Pierotti
© Riproduzione riservata



Tag

Myrta Merlino a Matteo Salvini: «Le offro una camomilla...», «Solo se non è zuccherata, sennò la tassano»

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Sport

Attualità

Cronaca