QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 11°16° 
Domani 13° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
mercoledì 20 novembre 2019

Politica martedì 01 ottobre 2019 ore 08:42

Donne del Pd, conferenza programmatica per 27

Su iniziativa di Angela Pirri erano presenti, tra le altre, Rossella Prosperi ed Eleonora Pini. Intervenute anche Lucia Ciampi e Alessandra Nardini



PONTEDERA — Dirigenti del Pd, esponenti di associazioni locali, sindacaliste, e semplici simpatizzanti si sono ritrovate ieri a Pontedera per redigere un documento di sintesi da inviare ai vertici del Partito democratico, documento contenente "suggerimenti e proposte affinché il ruolo della donna nella politica, e più in generale nella società civile, sia sempre più importante".

La Conferenza Nazionale Permanente delle Donne Democratiche si propone come luogo autonomo di donne dentro il Pd per l’elaborazione di politiche di genere, di promozione del pluralismo culturale, dell’individuazione di campagne su temi specifici, un luogo di ascolto, di incontro e confronto politico, ai sensi dell’art. 24, comma 2, dello Statuto del partito guidato da Zingaretti.

Angela Pirri, una delle coordinatrici territoriali per la provincia di Pisa e attuale presidente del consiglio comunale, ha promosso l'incontro di ieri a Pontedera, che ha visto la partecipazione di 27 donne in tutto. ”Oggi abbiamo fatto un piccolo miracolo - ha osservato Pirri al termine dell'incontro - visto i pochi mezzi a nostra disposizione e la freddezza intorno all'evento. Tantissimi sono stati e gli spunti di riflessione. Vorrei ringraziare tutte le donne intervenute. Oggi abbiamo iniziato un cammino che ci vedrà impegnate per gli anni futuri. Questo è solo il primo passo poiché l’intenzione è di mantenere un tavolo aperto e vigile sulle politiche di genere dell’intera Valdera”.

I temi toccati in saletta Carpi sono stati molteplici: l'equo accesso al mercato professionale, le pari condizioni di lavoro, il diritto alla salute, il diritto all’istruzione, l'equilibrio tra vita lavorativa e vita privata, il ruolo delle donne immigrate nel processo di integrazione, il contrasto alla violenza di genere, il diritto all’autodeterminazione. "Diritti sanciti dalla Costituzione Italiana - ha sottolineato Pirri - la cui piena attuazione, tuttavia, langue".

"Nel corso degli anni - ha proseguito la presidente del consiglio - sono stati versati fiumi di inchiostro e di dichiarazioni politiche che nei fatti hanno trovato pochissimo riscontro. Ad esempio, in Italia, ogni 60 ore viene uccisa una donna. A parità di mansione una donna guadagna in media il 23% in meno rispetto ad un uomo se è un manager e circa 8% in meno se lavora nel pubblico impiego o nel commercio. Le donne vanno in pensione formalmente ma nella realtà diventano le babysitter dei loro nipotini/e coprendo di fatto un vuoto di servizi lasciato dallo stato sociale. E si potrebbe continuare a lungo".

In relazione al problema della violenza sulle donne, Angela Pirri, Rossella Prosperi ed Eleonora Pini, hanno dichiarato:” Esprimiamo la ferma intenzione di iniziare un lavoro serio e duraturo affinché anche in Valdera ci sia un centro antiviolenza e che l’Associzione Eunice possa essere il nucleo aggregante di tale percorso. Data l’importanza del tema, trasversale a tutti i ceti sociali e schieramenti politici, lo faremo in tutte le sedi, istituzionali e non, e con le donne e uomini anche di schieramenti politici diversi dal nostro. Il primo passo sarà quello di organizzare un incontro a Pontedera, invitando le esperte che lavorano in diversi centri antiviolenza, da Bologna a Pisa, per capire e superare le problematiche pratiche relative alla costituzione del centro antiviolenza in Valdera”.

Sono intervenute all’incontro anche l’onorevole Lucia Ciampi, la consigliera regionale Alessadra Nardini (che è intervenuta via telefono da Fauglia, a causa della vertenza Continental), la professoressa universitaria e presidente della Commissione Pari Opportunità dell’Unione Valdera Cecilia Robustelli, le sindacaliste Cosetta Bindi e Giuseppina Sandroni, Katia Lazzereschi e Manola Diomelli in rappresentanza di Santa Maria a Monte, l’ex assessore alla cultura di Pontedera Liviana Canovai, e la segretaria dell’unione comunale Pd di Palaia Irene Consoloni.



Tag

Un'alleanza con Salvini? Ecco cosa ha risposto Matteo Renzi

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Politica

Politica