QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 11° 
Domani 9° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
martedì 10 dicembre 2019

Politica lunedì 11 luglio 2016 ore 16:49

"Pontedera è per la pari dignità dei Comuni"

Simone Millozzi

Millozzi è intervenuto sulla situazione dell'Unione Valdera dopo le parole del presidente Guidi e il presunto mal di pancia della giunta ponsacchina



PONTEDERA — Questo l'intervento del sindaco di Pontedera Simone Millozzi: "Ritengo senz'altro condivisibili le parole ed il ragionamento del presidente Corrado Guidi per il rilancio del ruolo dell'Unione nelle prospettive di sviluppo della Valdera. In relazione a presunti ulteriori e nuovi scricchiolii, che, come sembra emergere leggendo la stampa locale, parrebbero dipendere dal ruolo di Pontedera, mi preme specificare quanto incidentalmente già detto in altre occasioni".

"Il Comune di Pontedera - ha chiarito Millozzi - d'intesa con tutti gli altri, ha sempre promosso ed informato la propria azione al principio cardine che guida i lavori della Giunta dell'Unione: la pari dignità di tutti i sindaci che vi prendono parte: nella prassi, prima che nella formula statutaria, ogni decisione è stata adottata, salvo rarissimi casi, all'unanimità dei comuni partecipanti; questa circostanza, più di ogni altra suggestione, mi pare la prova provata della condivisione pressoché totale con cui la Valdera fino ad oggi è stata costruita e governata. Allo scopo mi preme ricordare che il sottoscritto, esattamente come ogni altro sindaco di ogni altro comune, ha messo a disposizione del progetto della Valdera unita un contributo costruttivo trasferendo parte della propria sovranità e della struttura amministrativa al servizio di un progetto realmente comune e di area vasta".

"All'interno di ogni struttura - ha proseguito Millozzi - nata da un patto costitutivo forte e strutturato (il concetto vale in generale anche per l'Unione Europea) è per definizione un errore politico ed amministrativo ritenere che l'interesse particolare del singolo componente possa esser perseguito meglio ed al di fuori del perimetro che circoscrive l'interesse collettivo. Riguardo alla nostra Unione, mentre dal punto di vista organizzativo e funzionale ben può esser perseguita con efficacia ed efficienza la ricerca di singole collaborazioni per sottoambiti omogenei mi pare invece fuori luogo, fuori dal tempo oltreché antieconomico, pensare di costituire nuovi poli finalizzati più o meno celatamente alla costruzione di contrappesi (in)utili a colmare una presunta marginalità di questo o quel comune rispetto a Pontedera: il più delle volte finisce per esser subalterno soltanto chi si sente tale".

"Ricordo - ha concluso il primo cittadino pontederese - che mai al tavolo dei sindaci il sottoscritto si è permesso di far valere il peso del numero degli abitanti, della posizione geografica, della presenza sul territorio di infrastrutture zonali (Ospedale, stazione, scuole superiore, servizi...); sempre invece si è cercato di mettere a fattore comune la vocazione e le variegate esigenze dei singoli territori della Valdera per costruire un sistema territoriale capace, come è stato, di far valere le proprie istanze di area sui tavoli regionali e nazionali a beneficio dei cittadini che ci vivono e ci lavorano. Sotto altro profilo è altresì vero che vi debba essere una assunzione di responsabilità politica chiara e netta da parte del partito che esprime ed appoggia per la quasi totalità la classe dirigente amministrativa dei comuni che oggi compongono l'Unione: il Partito Democratico non può non far sua una posizione che ponga il rilancio del governo associato della Valdera come una esigenza prioritaria ed indifferibile ancorata ad una visione territoriale e strategica d'insieme non piegata né piegabile ai “desiderata” di un sindaco piuttosto che di un altro".



Tag

Arrestato Rosario Greco, il pirata della strada che ha ucciso un bimbo e ferito l'altro

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità