comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 18°31° 
Domani 18°31° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
giovedì 09 luglio 2020
corriere tv
Il mistero delle note tra le montagne liguri e il ragazzino al pianoforte

Attualità mercoledì 13 maggio 2020 ore 18:00

Fase 2, regole e facilitazioni dal 18 maggio

Corso Matteotti popolato di persone con la mascherina

Varata l'ordinanza comunale per consentire ai cittadini di riprendere a vivere dopo le più dure restrizioni imposte dall'emergenza coronavirus



PONTEDERA — Dalle soste scontate alle navette gratuite, da una più ampia area pedonale alla possibilità, per bar e ristoranti, di allargarsi coi tavoli sul suolo pubblico, ecco tutto quello che il Comune di Pontedera ha disposto a partire dal 18 maggio, giorno in cui scatterà la tanto attesa vera e propria "fase 2" dell'emergenza coronavirus. Tutte misure che rientrano nel più ampio progetto "Open Pontedera", pensato dall'amministrazione Franconi per sostenere la ripartenza della città.

"Oggi ho firmato una ordinanza per anticipare e dare attuazione ad alcune misure del pacchetto Open Pontedera - ha spiegato il sindaco, Matteo Franconi - pensato per sostenere la città nella fase 2 dell'emergenza Covid-19. Riteniamo che il nostro tessuto economico, commerciale e sociale abbia bisogno di azioni tempestive e concrete con interventi che ritenevamo urgenti ed indifferibili".

"Si tratta solamente delle prime azioni - ha aggiunto il primo cittadino -, a cui ne seguiranno altre nei prossimi giorni, di un pacchetto ambizioso ed importante che pur con tutte le difficoltà di bilancio cercheremo di sviluppare con coraggio e determinazione. Abbiamo tuttavia piena consapevolezza del fatto che le misure che metteremo in campo da sole non potranno esser sufficienti se non irrobustite da scelte coraggiose e concrete a livello nazionale e regionale".

Di seguito le agevolazioni previste dall'amministrazione comunale di Pontedera a partire dal 18 maggio.

In tema di occupazione temporanea di suolo pubblico:

-  in via straordinaria, urgente ed eccezionale è consentita ai pubblici esercizi di somministrazione di alimenti e bevande presenti nell'intero territorio comunale, previa autorizzazione del Comune, l'installazione su suolo pubblico di strutture mobili della seguente tipologia: ombrelloni tavolini, sedie, fioriere, pannelli e/o altre recinzioni (tali da poter essere rimosse in 24 ore, per ragioni di protezione civile);

-  l'occupazione temporanea di suolo pubblico con le strutture mobili a carattere temporaneo
installate è esentata dal pagamento della Cosap fino al 6 gennaio 2021;

- la superficie massima occupabile dalle strutture mobili è stabilita entro il limite massimo di
80 mq. purché vi sia il rispetto delle condizioni di sicurezza ed il passaggio dei mezzi di
soccorso ed il rispetto delle ordinarie condizioni di buon vicinato;

- l'eventuale occupazione di suolo pubblico per le finalità di cui si tratta deve intendersi senza
oneri
anche qualora interessassero uno o più stalli di sosta a pagamento;

- l'applicazione di particolari agevolazioni in tema di pagamento del canone di occupazione del suolo pubblico riguardanti gli ambulanti e non solo: i posteggi al mercato settimanale; i posteggi del mercato del sabato pomeriggio; i posteggi sparsi Viale America, Piazza Trento; i posteggi presso il parcheggio del cimitero del Capoluogo e del cimitero di La Rotta; il posteggio in Corso Matteotti per i giorni di domenica e festivi; l'occupazione delle attività di spettacolo viaggiante presenti sul territorio comunale; le occupazioni suolo pubblico temporanee limitatamente ai lavori di manutenzione straordinaria di facciate, con beneficio del "Bonus facciate" previsto dalla Legge di Bilancio 2020; le installazioni di tende solari e pensiline aventi aggetto su suolo pubblico, fioriere, a servizio di attività economiche.

In tema di sosta a pagamento, fino al 6 gennaio 2021:

- riduzione del 50 per cento delle tariffe degli stalli blu su tutto il territorio comunale;

- riduzione del 50 per cento del costo degli abbonamenti dei titolari di partita IVA (commercianti e professionisti);

- avviare alla pubblica fruibilità con sosta regolamentata a pagamento il Parcheggio Metro Park ex Ferrovie dello Stato in fregio a Sud di Via Brigate Partigiane.

In tema di mobilità:

- la riattivazione dei servizi di trasporto locale gratuito a far data da lunedì 18 maggio 2020 (navette A e B/C; servizio di collegamento con le frazioni del sabato) con le modalità e gli accorgimenti previsti dalle ordinanze del Presidente della Giunta Regionale della Toscana;

- di confermare la temporanea sospensione dei servizi di mobilità condivisa, bike- car sharing,
in ragione dei particolari accorgimenti di sanificazione ancora da definire;

- istituzione di una zona sperimentale (fino al 6 gennaio) con velocità massima consentita
non oltre i 30 km/h nel centro di Pontedera;

- l'istituzione (fino al 30 settembre) di una zona sperimentale pedonale tra via Corta, via
Rossini fino ad intersezione con via Montanara nella fascia oraria 21-01.

In tema di accessibilità di parchi e giardini pubblici:

- vietato utilizzare i giochi per bambini e le attrezzature sportive presenti nei parchi e nelle aree verdi;

- nel rigoroso rispetto del divieto di assembramento nonché della distanza di sicurezza
interpersonale
sono accessibili tutte le aree verdi nel territorio comunale di Pontedera senza
limiti di orario; in tutte le aree a verde è comunque vietato svolgere attività ludica e ricreativa (es. pic-nic, giochi collettivi con la palla o altri accessori ludico/sportivi.

In riferimento all'attività sportiva consentita e svolta in modalità individuale:

- restando ferme tutte le altre prescrizioni e quelle previste nella precedente ordinanza in materia (salvo quanto disposto al successivo capoverso) per lo svolgimento, le attività di equitazione, pesca sportiva dilettantistica, wake-board, canottaggio individuale, tennis singolare sono consentite senza limiti orari ed anche ai cittadini non residenti nel comune di Pontedera ma comunque aventi residenza all'interno della Regione Toscana;

- dovranno esser altresì adottati i protocolli ufficialmente ed eventualmente stabiliti dalle rispettive federazioni sportive: tutte le misure ivi formalmente previste devono considerarsi sostitutive delle prescrizioni di cui all'ordinanza n. 83 del 30/04/2020 sia in quanto più
restrittive che più concessive.




Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Politica

Spettacoli