Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:55 METEO:PONTEDERA8°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
mercoledì 08 dicembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Patrick Zaki di nuovo a casa: «Grazie Italia, voglio tornare presto. Aspettatemi»

Cronaca mercoledì 20 settembre 2017 ore 12:27

Prostitute minorenni, i sospetti della mamma

L'inchiesta su un giro di prostituzione minorile in Valdera è iniziata dopo che la madre di una squillo diciassettenne si è rivolta ai carabinieri



PONTEDERA — L'indagine che ha portato all'emissione di quattro provvedimenti restrittivi ( un arresto in carcere, uno ai domiciliari e due obblighi di dimora ) eseguiti dai Carabinieri della Compagnia di Pontedera ( I destinatari sono tre uomini e una donna ) è stata denominata “Principessa”, l'alias con cui veniva chiamata la prostituta minorenne finita nel giro.

Dalla denuncia fatta dalla madre è partita l'inchiesta: la donna, confidandosi con un maresciallo dei Carabinieri, aveva segnalato il sospetto che la figlia si potesse prostituire. "Alla donna erano infatti apparsi oltremodo vistosi i cambiamenti della teenager: capi firmati, accessori alla moda, molto denaro, rispetto al consueto tenore di vita che la famiglia poteva assicurare", hanno spiegato i militari dell'Arma. 

Sospetti fondati e confermati dalle indagini:"Attraverso i pedinamenti, le videoriprese, le intercettazioni telefoniche autorizzate dall’autorità giudiziaria e la verifica delle bacheche dei più comuni social network, si sono svelati i contorni della fiorente attività criminale messa in piedi dai titolari dei due locali notturni, un vasto giro di prostituzione nel quale era finita la 17enne, costretta a prostituirsi insieme ad altre giovani ragazze dell’est europa nei due locali e in alcuni appartamenti di facoltosi clienti", hanno aggiunto gli investigatori.

Due noti “night club” della provincia di Pisa, uno a Castelfranco di Sotto e uno a Casciana Terme Lari, sono stati sequestrati all’alba di oggi. Proprio da lì, secondo i Carabinieri, sarebbe partito il giro che ha visto coinvolta anche la 17enne, costretta a prostituirsi insieme ad altre giovani ragazze dell’est europa nei due locali e in alcuni appartamenti di facoltosi clienti. 

"Grazie alle investigazioni è stato possibile fare piena luce sulle modalità di reclutamento delle prostitute, attuate attraverso la selezione delle inserzioni su internet, sul reperimento di immobili da adibire a dimore per gli incontri con i clienti, sull’istituzione di un tariffario, che partiva da 150 euro, che prevedeva il primo approccio nel night e solo in un secondo momento la prestazione in un luogo diverso stabilito dagli indagati", è stato spiegato. 

Nel suo provvedimento il Giudice per le indagini preliminari ha riconosciuto ai quattro destinatari "L’essersi dedicati in forma stabile e professionale ad un’attività criminale, non esitando a reclutare ed avviare all’attività di prostituzione anche ragazze minorenni".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'amministrazione è pronta a installare un nuovo sistema di rilevazione delle irregolarità. L'apparecchio è lo stesso già presente in altre zone
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Riccardo Ferrucci

QUI Condoglianze

Qui Condoglianze - Elenco necrologi

Alforio Arzilli

Martedì 07 Dicembre 2021
Onoranze funebri
MISERICORDIA Pontedera
Onoranze Funebri


Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Sport

Attualità

Attualità