Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 22:20 METEO:PONTEDERA12°21°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
sabato 08 maggio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Laura Boldrini racconta la sua malattia: «Ho scoperto per caso il tumore: è stata come un'onda anomala che mi ha travolto»

Politica martedì 07 gennaio 2020 ore 15:59

"In Valdera necessario un nuovo progetto politico"

La consigliera regionale Pd, Nardini: "Nei fatti è un territorio unito. Non dobbiamo tornare all'Unione che fu, invece apriamo ai cittadini"



PONTEDERA — Dopo i messaggi per una Valdera più unita, arrivati dai sindaci Matteo Franconi (Pontedera) e Renzo Macelloni (Peccioli), è arrivato un nuovo richiamo all'unità. E' quello di Alessandra Nardini, già consigliera comunale di Capannoli (dove è nata e ancora risiede) e ora consigliera regionale, eletta nel 2015 in quota Pd.

"Credo che per la Valdera sia necessario un nuovo progetto politico - ha esordito Nardini - che consenta di rilanciare tutti insieme il nostro territorio e di "capitalizzare" il grande lavoro fatto fino ad oggi con strumenti ad assetti pur diversificati.  Le nostre amministratrici e i nostri amministratori hanno messo sul campo determinazione e buone pratiche che dobbiamo aver il coraggio di declinare con un rinnovato spirito di collaborazione verso le esigenze di un futuro nuovo che non rinneghi il proprio passato ma che sappia trasformare le criticità in opportunità ulteriori e diverse".

"Lo si chiami tavolo del coraggio, gruppo di lavoro, coordinamento, non sta a me definire il nome, ma credo sia urgente e necessario riprendere un dialogo costruttivo che veda le amministratrici e gli amministratori della Valdera insieme nel definire le priorità per il nostro territorio, in termini di servizi, welfare, trasporti, infrastrutture, messa in sicurezza e gestione del rischio idraulico e idrogeologico, politiche di sostegno alle imprese, politiche culturali, visione strategica di area".

Per Nardini "la Valdera è la cerniera tra la Costa e la Città Metropolitana: le va dato il ruolo di rilievo che merita in Provincia e in Toscana. Vado oltre e lancio una provocazione: non ci si limiti a mettere a un tavolo le amministratrici e gli amministratori, si coinvolgano attivamente cittadine e cittadini. Apriamoci alla partecipazione: torniamo ad ascoltare e coinvolgere. C'è un grande risveglio in questo senso, le giovani generazioni riempiono le piazze per chiederci coraggio e coerenza sull'ambiente, per chiedere una politica che torni a combattere le disuguaglianze e smetta di soffiare sul vento dell'odio, delle paure e delle divisioni. A quei giovani, ma anche ai meno giovani, della Valdera, chiediamo di scrivere insieme il futuro del nostro territorio". 

"È chiaro, dunque, che non parlo di tornare all'Unione che fu, il 2020 sia l'anno in cui guardiamo avanti e non indietro. Parlo di trovare la formula che si riterrà più opportuna per migliorare la qualità delle risposte ai bisogni delle cittadine e dei cittadini della Valdera, con l'obiettivo di ridurre costi e sprechi, agevolare la partecipazione a bandi che consentono di intercettare finanziamenti preziosi, fornire servizi più efficienti, realizzare economie di scala in grado di migliorare le prestazioni". 

"La Valdera è, nei fatti, un territorio unito, lo è nel comune sentire delle persone che non è dettato certo dal momentaneo assetto istituzionale che diamo ad un territorio ma piuttosto dalla presenza di servizi fondamentali a cui ci si rivolge come naturale approdo, penso all'ospedale, alle scuole superiori e tanto altro.... da anni la Società della Salute della Valdera, e ora Valdera e Alta Val di Cecina, è un fiore all'occhiello della Regione Toscana. La Politica è coraggio e ambizione, quell'ambizione "buona " che spinge quotidianamente a migliorarci, rimettendoci in discussione, facendo tesoro delle criticità e degli errori e cogliendo il meglio da ogni esperienza. La Valdera non si lascerà sfuggire questa occasione. Ne sono certa" ha concluso Nardini.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Emergenza Covid, mentre la Toscana va verso la terza settimana consecutiva di zona gialla ci sono alcuni territori ancora a rischio
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Attualità

Cronaca

Attualità