Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:24 METEO:PONTEDERA19°33°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
lunedì 15 agosto 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Siccità grave anche in Germania, i livelli del fiume Reno ai minimi storici

Attualità martedì 02 novembre 2021 ore 16:36

Pontedera ricorda Giovanni Gronchi

I rappresentanti delle istituzioni hanno ricordato il Presidente Emerito. Puccinelli: "Il suo lascito è scolpito nell'identità di questo territorio"



PONTEDERA — "La nostra comunità vuole continuare a testimoniare il proprio riconoscimento ad una figura il cui lascito culturale e civico è scolpito nell'identità di questo territorio ed il cui insegnamento, ancora oggi, indica la strada da percorrere per affrontare le sfide dei nostri tempi. Una strada da seguire anche per le nostre figlie ed i nostri figli, appunto per questo Pontedera ha voluto dedicargli la biblioteca cittadina, centro di cultura e studio per tanti giovani del nostro territorio, che ogni giorno vi si recano numerosi."

Sono le parole del vicesindaco di Pontedera Alessandro Puccinelli, che questa mattina ha partecipato, in rappresentanza dell'Amministrazione Comunale alle cerimonie in ricordo di Giovanni Gronchi, nato a Pontedera nel 1887 e presidente della Repubblica dal 1955 al 1962, che si sono svolte al cimitero della Misericordia dove è sepolto.

Presenti le più alte cariche civili, militari, Forze di Polizia e Polizia Locale, assieme alle associazioni combattentistiche e d'arma oltre che l'Istituto del Nastro Azzurro. In rappresentanza della Prefettura di Pisa, il Prefetto Vicario, Emanuela Saveria Greco.
Il Centro Studi Giovanni Gronchi di Pontedera, tramite l'intervento di Giovanni Santini, ha delineato la figura del Presidente Emerito.

"L’insegnamento che il Presidente Gronchi ci lascia è forte nella nostra Città, che ha nei propri tratti distintivi l'attenzione al valore dell'essere umano ed il profondo rispetto della dignità delle persone, unendo il coraggio e la determinazione per contrastare e combattere ogni forma di diseguaglianza. Generando e stimolando un forte tessuto associativo diffuso in ogni ambito della socialità, teso a valorizzare la ricchezza della diversità e delle differenze. Aprendo le sfide dell'integrazione nel rispetto di un patto di cittadinanza sulle regole di convivenza da parte di tutti i cittadini che la abitano e la amano", ha concluso Puccinelli.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Elettricista con la musica nel sangue, suonava la tastiera e la fisarmonica. Una passione che l'ha portato a esibirsi in tutta la Toscana
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Marco Celati

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Sport

Attualità

Attualità