QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 10°13° 
Domani 13°23° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
sabato 21 settembre 2019

Attualità martedì 19 gennaio 2016 ore 11:00

Terme: le precisazioni delle direzioni

Gli amministratori di Terme di Casciana Spa e Bagni di Casciana srl puntualizzano su quanto scritto in merito all’assemblea



CASCIANA TERME LARI — Riportiamo quanto precisato in una nota inviata alla redazione di QuiNews Valdera da Arabella Ventura, Amministratore Unico Terme di Casciana Spa ed Eduardo Falzone, Amministratore Unico Bagni di Casciana Srl in merito all’articolo “Riprendiamoci le nostre Terme” pubblicato domenica 17 gennaio 2015

Gent.mo Direttore,

1) Nel 2011 il Comune di Casciana Terme non possedeva la quota azionaria maggiore del 51%: il capitale sottoscritto e versato corrispondeva infatti a quello attuale, ovvero il 24% circa. In quel 2011 il Comune avrebbe potuto aumentare la propria quota di capitale fino al raggiungimento di quel 51%, sottoscrivendo e versando il relativo valore. La qual cosa non è mai stata fatta.

Quindi “la difficile situazione economica che lo stabilimento ha dovuto attraversare” nel 2012 è del tutto indipendente e avulsa da questioni ricollegabili a presunte maggioranze societarie...

2)"L'accordo è poi scaduto nel periodo di commissariamento……" : anche questa espressione è assolutamente inveritiera, giacché nessun accordo è scaduto nel periodo di commissariamento, bensì è scaduta ESCLUSIVAMENTE l'opzione, da parte del Comune, di sottoscrivere e versare il suddetto aumento di capitale sociale.

Il Commissario Prefettizio ha peraltro constatato che detta opzione non era stata esercitata dal Comune di Casciana Terme per oltre 2 anni e mezzo, ovvero in tutto il periodo che intercorre dal 2011 alla fine del 2013 (a far data dal 1° gennaio 2014 c'è stato infatti il semestre commisariale). Ciò accadeva proprio nel momento di risanamento della società, laddove la somma di 300.000 euro quale costo di trasferimento (come scrive la giornalista) avrebbe gravato in modo insostenibile sul bilancio.

Una riflessione a parte meriterebbe poi l'inutilità per l'azienda del conferimento della nuda proprietà del Teatro Verdi (si legga attentamente l'atto costitutivo societario)...

3) Il tema dell'autotassazione non è stato assolutamente trattato nel corso dell'assemblea, né avrebbe potuto esserlo, giacché l'opzione a favore del Comune - come ricordato sopra- è ormai scaduta, mentre avrebbe ben potuto essere esercitata dalle precedenti amministrazioni.

(Ndr - Nell’articolo abbiamo riportato quanto sentito in platea ed a margine dell’assemblea come semplice proposta di alcuni cittadini)

4) Non risponde a verità neanche che l'Amministratore Unico di Bagni di Casciana Srl fosse assente: il Dottor Falzone era in realtà presente seduto in mezzo ai dipendenti

(Ndr - Nella prima pubblicazione dell’articolo avevamo scritto assente perchè come si vede dalla foto il Dr. Falzone non era presente al tavolo dei relatori; abbiamo tolto che era assente non appena ci è stato comunicato direttamente dall’interessato che era presente in mezzo al pubblico)

5) Nessun accenno è stato fatto in assemblea relativamente al destino del Giardino del Forestiero che, oltretutto, nulla ha a che vedere con le Terme di Casciana

(Ndr - Anche in questo caso abbiamo riportato quanto sentito in platea ed a margine dell’assemblea)

Nella nota inviata si puntualizza anche in merito alle curiose affermazioni del Sig.Tiziano Del Vita

….

In particolare, con riferimento all'accusa più grave da quest'ultimo mossa, ovvero quella del presunto mancato deposito dei bilanci di Bagni, la circostanza è smentita facilmente per tabulas: si allegano a tal fine n.2 ricevute di presentazione dei bilanci rilasciate dalla CCIAA di Pisa, a dimostrazione dell'assoluta NON CORRETTEZZA di quanto dichiarato dal Del Vita.

Addirittura nel corso della medesima serata, a proposito del diverso argomento dei dati contabili di andamento, un cittadino ha per l'appunto mostrato i suddetti bilanci, segno evidente che questi esistono e sono facilmente reperibili, in quanto pubblici.

Anche a proposito delle affermazioni del Del Vita secondo cui “la situazione economica sarebbe oltremodo preoccupante e metterebbe la Bagni di Casciana Srl in situazioni di default” la giornalista ha omesso di riportare nell'articolo quanto prontamente contestato al predetto, ovvero il significativo miglioramento della marginalità aziendale negli ultimi tre anni: basterebbe un'attenta e corretta lettura dei bilanci degli ultimi 3 anni per confermare la veridicità di questa affermazione. Oltretutto erano presenti numerosi dipendenti i quali non hanno minimamente espresso perplessità riguardo la gestione.

….

Ci corre l'obbligo di segnalarvi infine che l'argomento della serata era "l'obbligo di dismissione delle partecipate regionali ed il ruolo della Regione Toscana". Proprio per questo erano presenti i soci.

(Ndr - La locandina pubblicata sul sito del Comune, come da foto allegata, annunciava “Le prospettive di sviluppo per le terme”)

….

Cordialità

Arabella Ventura - Amministratore Unico Terme di Casciana Spa

Eduardo Falzone - Amministratore Unico Bagni di Casciana Srl



Tag

«Rilanciamo il turismo con le donne in vetrina», la proposta del consigliere regionale leghista toscano che indigna

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Attualità

Attualità

Politica