Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 14:21 METEO:PONTEDERA14°22°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
lunedì 20 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Raisi, le immagini del presidente iraniano sull'elicottero prima dello schianto

GIALLO Mazzola giovedì 02 marzo 2023 ore 08:00

New York, stelle e strisce e... gialli

Alla foce del fiume Hudson, affacciata sull'Oceano Atlantico, si trova New York. La città comprende vari distretti: Manhattan è il suo cuore pulsante, considerata uno dei poli commerciali, finanziari e culturali più importanti del pianeta.



PECCIOLI — I luoghi più caratteristici della metropoli sono i grattacieli come l'Empire State Building e l'estesa zona di Central Park. Il teatro di Broadway è illuminato dai neon scintillanti di Times Square, il crocevia più conosciuto al mondo.

Guillaume Musso, nel suo originale romanzo Central Park (Bompiani, 2015) ci descrive così i suoi personaggi che si risvegliano d’improvviso nel fervore di New York, su una panchina, alle otto del mattino:

“Si erano svegliati nel cuore del Ramble, il posto più selvaggio di Central Park. Una vera foresta di quindici ettari che si estendeva a nord del lago. I loro cuori battevano all’unisono, fin quasi a spezzarsi. Avvicinandosi alla riva, giunsero a un viale animato dal tipico fervore del parco di prima mattina. I patiti del jogging si mescolavano in perfetta armonia con i ciclisti, gli adepti del tai chi con i semplici passanti che portavano a spasso il cane. E alle orecchie della coppia parve esplodere all’improvviso l’universo sonoro caratteristico della città: il ronzio della circolazione, i clacson, le sirene dei pompieri e della polizia”.

Alice, una giovane poliziotta di Parigi, e Gabriel, pianista jazz americano, si ritrovano ammanettati tra loro su una panchina di Central Park. Non si conoscono e non ricordano nulla del loro incontro. Per capire cosa sta succedendo e riannodare i fili delle loro vite, i due non possono fare altro che agire in coppia. La verità che scopriranno finirà per sconvolgere le loro vite.

Anche in Trilogia di New York (Einaudi, 2014) di Paul Auster è protagonista la Grande Mela. La città è dipinta come una metropoli stravolta e allucinata, talmente grande che in essa ogni cosa si confonde e chiunque è sostituibile da un altro. Pubblicati tra il 1985 e il 1987 i polizieschi che compongono la Trilogia sono: Città di Vetro, Fantasmi e La stanza chiusa, ormai diventati classici della letteratura americana contemporanea. Tutto può cominciare nel cuore della notte, come in Città di Vetro e proseguire con la sfida di uno scrittore che si improvvisa detective. Può succedere che proprio per le vie di New York chi deve pedinare si senta pedinato (Fantasmi) o, ancora, che esista qualcuno che si immedesima così tanto nella vita di un amico da sposarne la vedova e adottarne il figlio (La stanza chiusa). Tre detective stories in cui Paul Auster disegna una sua New York, eccentrica e fantastica, un non luogo in cui tutti noi possiamo perderci e ritrovarci all’infinito.

Ci piace sognare New York. Eccola, è come vederla! Ci si staglia davanti questa metropoli pulsante, in cui sono ambientati numerosi thriller, che col loro ritmo incalzante ci fanno immaginare di inseguire gli assassini in una corsa adrenalinica per le larghe vie della Grande Mela.

Da Peccioli a New York seguendo un filo rigorosamente giallo!

A cura dello Staff della Biblioteca Fonte Mazzola di Peccioli

CONSIGLI DI LETTURA

Perché proprio il giallo a Fonte Mazzola?

Tutto è iniziato nel 2016 con Parole Guardate, il nostro Festival del giallo. Un progetto di contaminazione tra teatro, letteratura e scrittura, per adulti e bambini.

La particolarità del progetto Parole Guardate è stata quella di incentrare le sue attività e gli eventi sulle opere di un unico scrittore: negli anni sono stati protagonisti grandi e prolifici autori come Maurizio de Giovanni, Romano De Marco, Marilù Oliva, Giampaolo Simi, Piergiorgio Pulixi, penne che hanno riscosso molto successo e affetto da parte del pubblico.

La Biblioteca Comunale e Archivio Fonte Mazzola, con i suoi 400 metri quadri di ampiezza e una collocazione spettacolare sul limitare della campagna pecciolese, è stata inaugurata il 26 gennaio 2019. Qui puoi trovare una sezione dedicata al giallo italiano e straniero (americano, inglese, nord-europeo, francese…) e un patrimonio librario composto da ottomila volumi, la preziosa collezione del prof. Arnaldo Nesti, consistente in altri novemila volumi e la donazione del Prof. De Santi, composta da altri mille libri, rari e di pregio, monografici sul cinema.

Tutti gli spazi sono utilizzabili in assenza dell’operatore bibliotecario ogni giorno dalle h. 8 alle 24 (compresi la domenica e i giorni festivi), tramite un codice personale di accesso. L’iniziativa, unica sul territorio della Valdera, è il fiore all’occhiello della nostra Biblioteca e permette a numerosi studenti e utenti di frequentare in libertà, ma con assoluto rispetto, le sale a disposizione.

Qui troverai una Biblioteca dei Ragazzi con un’ampia varietà di letture dedicate in una luminosa sala, rivolta verso l’Anfiteatro Fonte Mazzola; lo Speaker’s corner, l’angolino del parlato, la nuovissima attività proposta agli utenti dai 6-14 anni in cui un nostro operatore esperto sarà a disposizione per conversare in lingua inglese. Per la fascia di età 8-12 sarà organizzato un circolo di piccoli lettori, dal titolo Dieci piccoli detective: incontri mensili dedicati alla lettura e dinamiche dei romanzi gialli.

Tante le attività della Biblioteca gli incontri del Circolo dei Lettori, il corso di scrittura dal titolo: Storia a tinte gialle, appena conclusosi, un rinnovamento del Progetto Parole Guardate che si è incentrato sul giallo storico, in dieci appuntamenti che si sono tenuti a novembre. Dei benefits sono dedicati ai nostri studenti e ai nuovi iscritti: ad esempio, chi è in possesso del codice di ingresso della Biblioteca può partecipare a Studiare senza stress, tre incontri dedicati al potenziamento della memoria e il miglioramento dei metodi di studio, tenuti dal docente Stefano Intini.

Per celebrare l’importanza della lettura come conoscenza e crescita personale, abbiamo avviato Librarsi, un’iniziativa condotta dalla psicologa e psicoterapeuta Rachele Bindi, legata alla Libroterapia, un metodo che parte dalla lettura, per promuovere il benessere psicologico e la crescita personale di ciascuno. Presso la Biblioteca Comunale di Peccioli i lettori hanno avuto a disposizione dal mese di maggio scorso una scatola dove poter inserire i titoli dei libri che hanno rivestito un particolare ruolo di formazione durante la loro vita. I suggerimenti così raccolti stanno per essere elaborati e restituiti in chiave libroterapica dalla psicologa Rachele Bindi nei prossimi incontri.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Poggio San Giorgio- Spicciano si aggiudica la 12esima edizione della rievocazione storica. Le contrade si sono sfidate in piazza San Giovanni
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità