Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:00 METEO:PONTEDERA16°22°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
giovedì 29 settembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Iran, la protesta in lacrime di Ahmadi che vive in Italia: «Siate la nostra voce, aiutateci»

GIALLO Mazzola giovedì 04 agosto 2022 ore 07:00

La notte di mezza estate non è nera: è gialla!

“Da anni e anni oramà a Vigàta si era pigliata l’usanza che la notti di Ferrausto, quella tra il quattordici e il quinnici, chiossà di mezzo paìsi scasasse per annare a passare la sirata nella pilaja”.



PECCIOLI — Questo l’incipit in dialetto siciliano scelto nel racconto di Andrea Camilleri, che si intitola La notte di Ferragosto. Esso è compreso nella raccolta Ferragosto in giallo (Sellerio, 2013), appena riedita, costituita da sei brevi storie ambientate proprio nel bel mezzo del periodo estivo e firmate da altrettanti scrittori famosi, italiani e stranieri: Andrea Camilleri, Gian Mauro Costa; Alicia Giménez-Bartlett, Marco Malvaldi, Antonio Manzini, Francesco Recami.

Il racconto giallo è un genere delicato e difficile. A differenza del romanzo, è un congegno perfetto ridotto in miniatura; lo spazio è ristretto e tutte le parti devono funzionare. La breve estensione della narrazione, rispetto a quella del romanzo, richiede che dall’equilibrio iniziale di una situazione normalissima, si passi d’improvviso, dirompente come un’esplosione, a un colpo di scena inatteso.

In questi giorni di festa, a metà dell’estate, proprio quando tutto in Sicilia è avvolto dalla calura e resta immobile, quando sembra che niente possa accadere – situazione di assoluta normalità con improvvisa rottura- viene ritrovato, sulla spiaggia di Vigata, il corpo di un uomo morto con una siringa in vena. Montalbano si trova con Livia proprio qui e, sospettando una montatura, arriva a scoprire il colpevole.

Un milionario russo di Marco Malvaldi è stato assassinato nel resort non lontano dal BarLume: il Barrista e i Vecchietti cercano la donna scomparsa. Manzini inscena una rapina in banca finita quasi in strage: il vicequestore Rocco Schiavone gioca un po' sporco, come al solito. Nel cuore afoso delle ore piccole, una splendida fuggitiva irrompe nella Casa di ringhiera di Recami: tutto in una notte per il vecchio De Angelis con la sua auto feticcio e, dietro, il corredo di equivoci sarcastici da ballatoio. Un attentato nel ricco mondo dell'industria vinicola siciliana: Baiamonte, steso sulla sdraio, indaga per noia. Una pistola da collezione ha ucciso la moglie del commissario Carreras e ogni indizio accusa il marito: Petra Delicado e Fermin Garzón scommettono sul Vero amore.

Da Salvo Montalbano a Petra Delicado, gli investigatori presenti in questa raccolta, con le loro poderose personalità, colmano totalmente lo spazio della narrazione, non meno di quanto lo facciano gli intrecci che sono chiamati a dipanare.

“La vita andava avanti lo stesso, spietata e inutile come quei giorni di agosto”, infatti gli eventi accadono prepotenti, per mettere alla prova i protagonisti di queste stesse storie.

Signore e signori, rendiamo belli e utili questi giorni di agosto: leggiamo, leggiamo, leggiamo. Noi consigliamo gialli, ma voi leggete un po' quel che volete. L'importante è leggere.

A cura della Biblioteca Fonte Mazzola di Peccioli.

Perché proprio il giallo a Fonte Mazzola?

Tutto è iniziato nel 2016 con “Parole Guardate”, il nostro Festival del giallo. Un progetto di contaminazione tra teatro, letteratura e scrittura, per adulti e bambini.

La particolarità del progetto Parole Guardate è stata quella di incentrare le sue attività e gli eventi sulle opere di un unico scrittore: negli anni sono stati protagonisti grandi e prolifici autori come Maurizio de Giovanni, Romano De Marco, Marilù Oliva, Giampaolo Simi, Piergiorgio Pulixi, penne che hanno riscosso molto successo e affetto da parte del pubblico.

La Biblioteca Comunale e Archivio Fonte Mazzola, con i suoi 400 metri quadri di ampiezza e una collocazione spettacolare sul limitare della campagna pecciolese, è stata inaugurata il 26 gennaio 2019. Qui puoi trovare una sezione dedicata al giallo italiano e straniero (americano, inglese, nord-europeo, francese…) e un patrimonio librario composto da ottomila volumi, la preziosa collezione del prof. Arnaldo Nesti, consistente in altri novemila volumi e la donazione del Prof. De Santi, composta da altri mille libri, rari e di pregio, monografici sul cinema.

Tutti gli spazi sono utilizzabili in assenza dell’operatore bibliotecario ogni giorno dalle h. 8 alle 24 (comprese la Domenica e i giorni festivi), tramite un codice personale di accesso. L’iniziativa, unica sul territorio della Valdera, è il fiore all’occhiello della nostra Biblioteca e permette a numerosi studenti e utenti di frequentare in libertà, ma con assoluto rispetto, le sale a disposizione.

Qui troverai una Biblioteca dei Ragazzi con un’ampia varietà di letture dedicate in una luminosa sala, rivolta verso l’Anfiteatro Fonte Mazzola; lo “Speaker’s corner”, l’angolino del parlato, la nuovissima attività proposta agli utenti dai 6-14 anni in cui un nostro operatore esperto sarà a disposizione per conversare in lingua inglese. Per la fascia di età 8-12 sarà organizzato un circolo di piccoli lettori, dal titolo “Dieci piccoli detective”: incontri mensili dedicati alla lettura e dinamiche dei romanzi gialli.

Tante le attività del nostro Maggio dei libri che ha visto un rafforzamento del Progetto Nati per Leggere, in cui alcuni lettori specializzati insieme ai genitori hanno letto ai loro bambini della fascia di età 0-6, dei libri in Biblioteca; gli incontri del Circolo dei Lettori, il corso di scrittura dal titolo: Fermi tutti! Questo è un colpo di scena, un rinnovamento del Progetto Parole Guardate che si è incentrato sul colpo di scena, nella letteratura e nel cinema, in tre appuntamenti avvenuti in primavera e che riprenderà in autunno. Dei benefits sono dedicati ai nostri studenti e ai nuovi iscritti: ad esempio, chi è in possesso del codice di ingresso della Biblioteca ha partecipato il 28 maggio, al primo incontro del corso Studiare senza stress, tenuto dal docente Stefano Intini, per il potenziamento della memoria e il miglioramento dei metodi di studio.

Per celebrare l’importanza della lettura come conoscenza e crescita personale, durante il mese di maggio ha fatto il suo esordio Contemporaneamente. Leggere per comprendere, un’iniziativa legata alla Libroterapia Umanistica, un metodo che parte dalla lettura, per promuovere il benessere psicologico e la crescita personale di ciascuno. Presso la Biblioteca Comunale di Peccioli i lettori hanno a disposizione una scatola dove poter inserire i titoli dei libri che hanno rivestito un particolare ruolo di formazione durante la loro vita. I suggerimenti così raccolti verranno elaborati e restituiti in chiave libroterapica dalla psicologa Rachele Bindi durante gli incontri futuri in autunno.

Nel mese di luglio in concomitanza con il festival Undicilune, come avviene ormai da quattro anni, sarà rinnovata la collaborazione con Il Post, per la realizzazione di un workshop di giornalismo per esordienti, a cui parteciperanno venti ragazzi under 30.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Sono due bambini di 10 anni gli aggressori che hanno schiaffeggiato e minacciato due coetanei. Allertato il Tribunale dei minorenni di Firenze
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Marco Celati

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

STOP DEGRADO

Attualità

Cronaca