Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:24 METEO:PONTEDERA19°32°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
lunedì 15 agosto 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Siccità grave anche in Germania, i livelli del fiume Reno ai minimi storici

Cultura sabato 17 maggio 2014 ore 09:30

​Un libro contro l’omofobia

In occasione della giornata internazionale, Comune, Arci, Progetti Editoriali e Matithyàh presentano il volume di Diamanti



PONTEDERA — Quest’anno anche il Comune di Pontedera, assieme a Matithyàh e l'Arci Valdera, si inserisce nel coro di iniziative della giornata internazionale contro l’omofobia e la transfobia, e lo fa presentando oggi pomeriggio, sabato 17 maggio alle 17 nella biblioteca Gronchi, un libro di Donatella Diamanti intitolato Indovina da chi andiamo a cena?.

La prima giornata internazionale contro l’omofobia ha avuto luogo il 17 maggio del 2005, a 15 anni esatti dalla rimozione dell’omosessualità dalla lista delle malattie mentali nella classificazione internazionale delle malattie pubblicata dall’Organizzazione mondiale della sanità. Dal 2007 l’Unione Europea ha istituito ufficialmente la Giornata internazionale contro l’omofobia in seguito ad alcune dichiarazioni di autorità polacche contro la comunità Lgbt.

Con questa iniziativa, anche Pontedera cerca di promuovere una società pluralistica, in cui le differenze di genere e di orientamento sessuale non siano più una discriminante, ma un valore aggiunto. Alla presentazione del libro interverranno l’assessore alla cultura Liviana Canovai, il presidente Arci Valdera Maria Chiara Panesi e il presidente Arcigay Pisa Giacomo Guccinelli.

Il libro di Diamanti ribalta il mondo, raccontando con ironia una realtà in cui l'omosessualità è la norma e l'eterosessualità la "malattia”. Sceneggiatrice, scrittrice, docente e oggi direttore artistico della Fondazione Sipario Toscana, Diamanti si è liberamente ispirata a Indovina chi viene a cena? di Stanley Kramer, creando una satira forte e pungente sulla finta tolleranza, sul senso del peccato e insieme, una commedia dal ritmo narrativo incalzante, in cui si parla d’amore, di sesso, di conflitti generazionali, ma anche di intolleranza, emarginazione.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Elettricista con la musica nel sangue, suonava la tastiera e la fisarmonica. Una passione che l'ha portato a esibirsi in tutta la Toscana
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Marco Celati

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Sport

Attualità

Attualità