Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:30 METEO:PONTEDERA9°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
domenica 23 gennaio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Remuzzi:«Le cure domiciliari non sono un'alternativa al vaccino»

Attualità mercoledì 17 febbraio 2016 ore 08:00

"Il lavoro deve passare dalle strade"

L'assessore Moschi riafferma la necessità d'investire sulla viabilità e lancia un appello alle istituzioni vicine: "Prendete a cuore i collegamenti"



VOLTERRA — "Il problema ritenuto più importante in assoluto per i cittadini è il tema del lavoro". A dichiararlo è l'assessore Paolo Moschi con delega alle infrastrutture e viabilità. Una presa di coscienza, la sua, che vuole riportare l'attenzione su un problema da Moschi ritenuto la radice di ogni male, quasi un peccato originale che impedirebbe ogni possibile futuro sviluppo: quello dei collegamenti. In particolare con la Valdelsa, l'Alta Valdera e la Costa degli Etruschi.

"Purtroppo se altre aree della nostra provincia e della nostra regione hanno iniziato a conoscere i terribili effetti della crisi solo negli ultimi anni - prosegue Moschi - la Val di Cecina è da decenni che registra una decrescita di servizi e posti di lavoro, senza però che alcuno si fosse mosso per renderla maggiormente appetibile. Eppure, come in molti confermeranno, sono molte le risorse di quest'area. Ma è inutile avere risorse e potenzialità, se poi la zona rimane irraggiungibile da ogni versante".

Nonostante siano passati decenni, sostiene Moschi, ancora non si registrano interessi per il territorio: "Eppure è risaputo che la Valdelsa potrebbe crescere grandiosamente se ricollegata al mare con la nuova 68; la Costa degli Etruschi avrebbe finalmente una città d'arte di riferimento per la stagione, una volta affrontato il tema della variante Saline-Volterra, e l'Alta Valdera potrebbe avere una competitività tutta nuova, anche turistica, se ricollegata alla città di Volterra". 

Moschi dice poi di non amare politiche assistenzialistiche, che danno "spruzzate di ossigeno a pochi ma lasciano tutto immutato". Per l'assessore serve invece "Dare le gambe a questa zona affinché possa correre e mostrare di cosa è capace". poi rivendica il lavoro svolto: "Il Comune di Volterra, con l'aiuto della Fondazione Cassa di Risparmio - afferma - ha lavorato su progettualità importanti di ammodernamento delle infrastrutture. Ed è da lì che serve ripartire per parlare di creare i presupposti per il lavoro. Perché senza le strade è inutile parlare di lavoro, né di turismo, né di eccellenze".

L'assessore l'ancia quindi un appello alle istituzioni "Affinché prendano a cuore il problema strade del Volterrano, sapendo che ci sono molte sensibilità in questo senso a più livelli. Questo territorio, che merita strade al pari dei limitrofi, ha ancora tanto da dare alla Toscana e al mondo intero. Non perdiamo questa occasione" conclude Moschi.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
È deceduto uno storico collaboratore scolastico della scuola pontederese, Stefano Grazzini. A darne l'annuncio lo stesso istituto tecnico
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze

Qui Condoglianze - Elenco necrologi

Carlo Gonnelli

Martedì 18 Gennaio 2022
Onoranze funebri
PUBBLICA ASSISTENZA Pontedera
Onoranze Funebri


Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Politica

Cronaca

Sport