QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 14°20° 
Domani 12°16° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
venerdì 18 ottobre 2019

Lavoro lunedì 14 ottobre 2013 ore 17:35

Da Rsa a centro diurno, casa della salute e casafamiglia per malati Sla



È stato presentato a Ponsacco il progetto già in via di realizzazione della residenza sanitaria in via Rospicciano. Verrà ultimato entro il 2015 Ponsacco – Non più una residenza sanitaria assistita, ma un centro diurno per disabili e anziani, una casa della salute con medici e ambulatori a disposizione dei cittadini ed una casa famiglia all’avanguardia per malati di Sla. Questo l’ambizioso progetto presentato oggi pomeriggio, lunedì 14 ottobre per il grande edificio di via Rospicciano che ha finalmente cominciato a prendere forma, grazie alla caparbietà del Comune di Ponsacco, dell’Asl 5 di Pisa e della Società della Salute Valdera. Anche se gran parte della struttura ex Rsa è già consona alle nuove destinazioni d’uso, per la ridefinizione degli spazi esterni e interni dell’edificio servirà complessivamente un milione e mezzo di euro. Risorse regionali in parte residui del vecchio finanziamento dell’articolo 20, in parte frutto del nuovo piano di investimento 2012-2013. I lavori del primo lotto, affidati alla ditta Parri di Terricciola, sono già partiti e i tecnici sperano di poter consegnare la struttura nella sua piena operatività entro il 2015. I tre piani del colosso edile di fronte la Coop di Ponsacco si divideranno i tre diverse aree di assistenza sanitaria. “Al piano terra – ha spiegato il direttore Asl Rocco Damone – sorgeranno un centro diurno per disabili e uno per anziani, con ingressi separati; al primo piano ci saranno ambulatori di medicina generale e specialistica aperti tutti i giorni dalle 8 a mezzanotte che garantiranno un’assistenza d’urgenza a tutti i cittadini di Ponsacco e comuni limitrofi. Al secondo piano poi – ha concluso Damone – sorgerà una sorta di casa famiglia per malati di Sla e per le loro famiglie, la prima in Italia”. Una struttura sperimentale e innovativa quindi, sia per i servizi di base e più legati al territorio del piano terra, ma soprattutto per quelli che verranno forniti al primo e secondo piano: una Casa della Salute vicina alla gente nell’ottica della formazione di una sanità fatta di strutture assistenziali territoriali e un centro specializzato dedicato ai malati di Sla, dove le famiglie potranno farsi aiutare stando assieme. “Dopo molte vicissitudini – ha detto il sindaco di Ponsacco Alessandro Cicarelli – siamo finalmente arrivati alla realizzazione del progetto pensato in questi anni. Adesso l’impegno sarà quello di rendere fruibile dalla comunità la struttura nel più breve tempo possibile”.


Tag

Richard Gere a «Piazzapulita»: «Salvini vorrebbe che portassi i migranti a Hollywood? Se avessi un aereo privato, lo farei»

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Politica

Politica

Imprese & Professioni