Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:PONTEDERA10°12°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
giovedì 02 dicembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
La vicequestore no vax Nunzia Schilirò e la teoria del complotto: «Hanno rimosso un articolo dal web». Giletti la smentisce

Cronaca venerdì 27 settembre 2013 ore 13:30

Il consiglio regionale chiede la riapertura del tribunale di Pontedera



L'assemblea ha invitato il Governo a rivalutare le decisioni sui tribunali periferici. In Toscana non passa il referedum abrogativo proposto dal Pdl Firenze - Il consiglio regionale riunito in seduta urgente ha invitato il Governo a rivedere la riforma della geografia giudiziaria, entrata in vigore il 14 settembre scorso, e che in Toscana ha determinato la soppressione o l'accorpamento di 17 tribuali periferici, uno di questi era la sede distaccata di Pontedera chiusa ormai da giorni. Una riorganizzazione che interessa tutte le province della Regione e ha colpito tra le altre le sedi distaccate di Portoferraio, Carrara, Empoli, Montevarchi e il tribuale di Montepulciano. Un impatto pesante per il territorio, per questo il consiglio regionale ha deciso di chiedere al Governo di ripensare la riforma in accordo con enti locali e sindacati. Il consiglio ha deciso invece di non chiedere l'istituzione di un referendum, come sostenuto da una mozione presentata in apertura di seduta dal gruppo consiliare del Pdl per abrogare interamente la riforma, come hanno invece fatto altre sei regioni.
Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Un gesto da chiarire da parte di un 66enne, che davanti alla caserma di via Lotti assalta prima un militare e poi un altro. Con sé aveva tre coltelli
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

CORONAVIRUS

Cronaca

Attualità