QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 16°16° 
Domani 13°16° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
lunedì 27 maggio 2019

Attualità domenica 27 settembre 2015 ore 19:20

A La Rotta la zucca più grande d'Italia

E' di Stefano Cutrupi, di Radda in Chianti, che aveva vinto anche nel 2014: "Puntiamo a superare i mille chili". I segreti e i dati sulla super pianta



PONTEDERA — Enormi zucche a La Rotta per la quarta edizione del Campionato dello Zuccone al Parco fluviale. Ad aggiudicarsi la vittoria e il record italiano, come lo scorso anno, è il coltivatore Stefano Cutrupi di Radda in Chianti, che vince con una zucca di ben 846,50 chilogrammi.

Soddisfatto l'organizzatore Piero Paoli: “Ottima conclusione per la Fiera dei fischi e delle campanelle – spiega – siamo contenti di questo campionato dello Zuccone”.

Secondo e terzo classificato Stefano Musso (462 chili) e Ivan Bagnoli (447).

Un po' di curiosità sulla super Zucca – A raccontarle è il diretto interessato, il coltivatore Stefano Cutrupi: “Abbiamo fatto il record italiano, battendo il nostro dell'anno scorso, raggiunto sempre qui alla Rotta (783 chili, ndr). Il record mondiale è di uno svizzero, 1054 chili”.

Cutrupi poi racconta che per questo 2015 le sorprese, e le zucche, potrebbero non essere finite: “Qui non abbiamo portato la più grossa zucca fatta quest'anno. Quella la serbiamo per il campionato europeo dell'11 ottobre. Le stime ci indicano che potrebbe superare i mille chili”. Sarebbero i primi in Italia.

Alla domanda su quali sono i segreti per coltivare queste enormi zucche Cutrupi risponde: “Nessun segreto se non la massima cura e attenzione per la pianta. Il periodo di crescita va da 5 a 6 mesi, di solito piantiamo verso il 10 aprile. Quest'anno ho fatto 4 grandi zucche, ma il prossimo anno ne coltiverò 3, per seguirle ancora meglio nella crescita. Se sono buone da mangiare? Certo si possono mangiare, ma dagli anni '70 queste zucche giganti sono un incrocio tra varietà canadesi e statunitensi e di certo il loro sapore non si può paragonare a una zucca Moscata di Provenza”.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Politica

Politica

Cronaca