QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 10° 
Domani 14° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
lunedì 27 gennaio 2020

Attualità venerdì 17 aprile 2015 ore 16:30

Altro che benedizioni, 7 maestre diverse al giorno

La lista di sinistra "Per una svolta in Comune" sminuisce la polemica dei giorni scorsi e attacca Terreni su altri problemi: dalle maestre alla mensa



CASCIANA TERME LARI — Perché nessuno parla di quei bambini che ogni giorno hanno sette maestre diverse?”. La lista di minoranza di Casciana Terme Lari Per una svolta in Comune denuncia alcuni fatti, secondo gli esponenti passati inosservati a dispetto della polemica sulla mancata benedizione: “La scuola è laica e nella scuola ci sono organismi democraticamente eletti che non possono essere ignorati. Quello però che ci auguriamo è che ci sia un’uguale partecipazione della cittadinanza anche su altri argomenti, che toccano profondamente l’educazione e la cultura dei nostri figli”.

Ogni giorno sette maestre differenti - “Ci auguriamo – scrivono i rappresentanti della lista di sinistra - che ci sia lo stesso clamore per il mancato riconoscimento del tempo pieno ad una sola classe di bambini della seconda elementare della scuola Salvo D’Acquisto, pur avendo, lo stesso plesso, l’assegnazione del tempo pieno ministeriale. Questi bambini di sette anni hanno avuto per tutto quest'anno scolastico circa sette maestre al giorno. Esatto non avete le allucinazioni, la realtà è proprio questa: sette maestre al giorno circa”

Svolta in Comune auspica che: “Ci sia pari indignazione perché i nostri bambini dei plessi di Perignano non riescono a pranzare alla mensa prima delle 14, 14,30. Che ci sia lo stesso scalpore per la perdita degli spazi nella scuola Salvo D’Acquisto, che per accogliere un numero maggiore di iscritti chiude aule che invece erano destinate ai laboratori di informatica, di musica o altro, laboratori che attualmente sono negati alla scuola, peggiorando così l’offerta formativa, prevista in particolare per una scuola a tempo pieno. Perché la cittadinanza non si mobilita quando, pur pagando un costo pasto elevato, i propri figli tutti i giorni tornano a casa affamati perché il cibo della mensa scolastica non è buono?”.

Le critiche alla giunta Terreni, secondo la minoranza, sarebbero molte: “Insomma l’elenco è lungo ma a noi preme soprattutto iniziare a riflettere con tutti i cittadini che lo desiderano: l’obiettivo è tutelare i diritti dei nostri bambini/ragazzi. Vogliamo poi capire se al Pd locale e alla Giunta Terreni interessa difendere e sostenere un’istruzione pubblica e laica, oppure se vuole accodarsi al Governo Renzi e alla giunta Rossi che, nei fatti, stanno tirando la volata alla privatizzazione dei servizi pubblici, dando in cambio qualche mancetta, che siano gli 80 euro del 2014 o i 29 euro che si apprestano ad elargire quest’anno. Alla nostra Lista non interessano clamori mediatici (forse creati ad arte) e polveroni che tendono ad offuscare le gravi carenze sopra elencate. Siamo profondamente convinti che, se inizieremo una mobilitazione costante e promuoveremo un coordinamento permanente fra genitori, otterremo quello che fino ad ora ci è stato negato. Sempre in quest’ottica, di lavorare per il bene dei nostri bambini e ragazzi, stiamo presentando un’interrogazione urgente alla Giunta per avere certezze circa la situazione di sicurezza dei nostri edifici scolastici, visto quello che e’ successo a Ostuni (in provincia di Brindisi), dove una scuola appena ristrutturata ha subito un crollo di oltre 5 metri quadrati del soffitto”.

Svolta in Comune organizzerà un incontro per discutere di questi problemi: “Nell’immediato organizzeremo un incontro con tutti i cittadini che ritengano questa posizione giusta, ma anche con quei cittadini che non sono d’accordo, perché comunque il dialogo ed il confronto portano sempre ricchezza alla popolazione tutta”



Tag

Meloni: "Fratelli d'Italia vero vincitore delle elezioni"

Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

Attualità

Attualità

Attualità