QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 13°19° 
Domani 16°29° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
lunedì 15 luglio 2019

Attualità giovedì 24 settembre 2015 ore 16:08

Arcivescovo Benotto tra Democrazia e Costituzione

L'Arcivescovo di Pisa prosegue la sua visita in Valdera e lo fa incontrando la popolazione di Calcinaia a Palazzo Comunale



CALCINAIA — Costituzione, democrazia e bene della collettività. Sono stati questi i temi portanti del Consiglio comunale aperto di Martedì 22 Settembre, con la presenza dell'arcivescovo Giovanni Paolo Benotto, in occasione della sua visita pastorale in Valdera.

“In questa visita sto infatti cercando di incontrare tutte le realtà presenti sul territorio, sia laiche che ecclesiali – ha dichiarato l’Arcivescovo. – In questo contesto vorrei incoraggiare gli amministratori, a cui spetta un complesso compito: quello di mettersi al servizio della comunità.


Un ruolo reso oggi ancora più difficile da un clima sociale e culturale che tende a minimizzare l’importanza di ciò che si può definire bene comune, obiettivo primario delle istituzioni laiche, ma anche religiose”.


“Ed è proprio il concetto di bene comune – ha continuato il vescovo – che merita oggi più che mai di essere approfondito, valorizzato e comunicato ai più giovani”. Secondo Benotto, la Costituzione rappresenta un punto di partenza irrinunciabile: “Riflettere sui suoi valori fondanti, soprattutto coinvolgendo le nuove generazioni, è un modo per tornare a proporre obiettivi capaci di appassionare. Sono questi i binari su cui avviare percorsi condivisi, seppur nella diversità delle
idee e dei ruoli”.


A ringraziare Mons. Benotto della sua presenza e a sottolineare la concreta sinergia che da tempo caratterizza i rapporti tra Diocesi e Comune è stato il sindaco Lucia Ciampi. “Fin dal mio insediamento – ha affermato – la collaborazione tra amministrazione e Diocesi è stata fattiva.


Basti pensare all’acquisizione della Fornace Coccapani da parte del nostro ente, resa possibile con grande solerzia e disponibilità dalla stessa Diocesi. 

Si è trattato di un passaggio fondamentale per la successiva    restaurazione e valorizzazione della struttura e dell’area circostante”.
Al centro dell’attenzione anche l’impegno dell’amministrazione sul fronte della solidarietà: “La stella polare che da sempre ci guida come amministratori – ha proseguito il sindaco – è l’attenzione alle fasce più deboli della società. I settori dell’istruzione e del sociale costituiscono
infatti gli ambiti a cui destiniamo una fetta consistente del bilancio, per servizi, bonus, contributi diretti e assistenza. Anche sul fronte    dell'accoglienza il nostro impegno è consistente: attualmente,
sul nostro territorio, ospitiamo 12 giovani profughi, inseriti in percorsi ad hoc”.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Lavoro

Sport