QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 12°15° 
Domani 11°14° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
lunedì 16 dicembre 2019

Lavoro giovedì 24 aprile 2014 ore 11:45

​Aziende agricole, una polizza contro le calamità

Le imprese che la stipulano entro il 15 maggio ricevono un contributo pubblico fino all’80 per cento



PROVINCIA DI PISA — Difendersi dalle calamità naturali conviene. Le aziende che intendono tutelarsi da alluvioni, siccità e altri grandi eventi meteorologici possono stipulare una polizza per la quale, se la sottoscrizione avviene entro il 15 maggio, riceveranno un contributo pubblico che può arrivare fino all’80 per cento del valore della polizza. All’impresa spetterà il pagamento della restante parte. A illustrare e gestire questa opportunità è Coldiretti Pisa che, attraverso i suoi uffici, può aiutare le aziende in tutto il percorso assicurativo.

Buone notizie dunque per le imprese agricole che non dovranno più aspettare interventi con indennizzi che arrivano dopo anni, ma per mettersi al sicuro da dannose calamità naturali potranno ricevere incentivi per la stipula di una polizza.

“Fare impresa oggi – ha spiegato in una nota l’organizzazione agricola – significa anche saper gestire il rischio derivante da elementi fuori dal nostro controllo, come alluvioni e grandinate. Coldiretti punta molto sul ruolo di Co.di.Pra Toscano, perché contribuirà a dare futuro ad un’agricoltura regionale moderna, che non può più prescindere da una lettura altrettanto moderna del rischio”. Il Consorzio di Difesa Produzioni Agricole Toscane infatti, avrà l’obiettivo di stipulare le polizze assicurative agevolate da contributi pubblici per la tutela delle produzioni agricole, contro i rischi delle avversità naturali. Formato da oltre 8600 imprese agricole della regione, il Co.di.Pra incrementa la sua capacità di strappare condizioni migliori nei confronti delle compagnie assicurative a seconda del numero di aziende che hanno aderito.

Per prenotare la polizza e usufruire del contributo c’è tempo fino al 15 maggio. I coltivatori di piante arboree come vite e olivo e di cereali a semina invernale hanno tempo invece fino al 30 aprile.



Tag

Cosa vedeva Santori dal palco e le proposte delle sardine

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Attualità

Sport