QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 12°13° 
Domani 12°18° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
venerdì 18 ottobre 2019

— il Blog di

Barcelona

di - mercoledì 04 novembre 2015 ore 06:00

La sera la città si muove: è una bella città dove la gente parla una lingua musicale e un architetto ha dato a fede e fantasia struttura e forme. Nella città c'è un quartiere: è un quartiere gotico, così si chiama. È un quartiere antico, di vecchi palazzi e strade strette, sembra avvolto nella sua storia e nel suo mistero. Passato il quartiere si arriva ad una strada affollata e ci sono un ragazzo e una ragazza che camminano lungo questa strada. La strada è larga, piena di gente e porta verso il mare. Il mare è più lontano, ma camminando, camminando ci si arriva.

Il ragazzo e la ragazza camminano a fianco, a volte si tengono per mano, ad un tratto si fermano, si baciano e riprendono a camminare. Continuano così per un bel po' di tempo, sono giovani e non sentono stanchezza. Arrivano in prossimità del mare e la strada diagonale che li ha condotti fino lì si immette in una piazza. In questa piazza c'è un monumento: una colonna altissima e, sopra di essa, la statua di un navigatore, scopritore di mondi, che indica il mare.

I ragazzi percorrono la piazza e incrociano un viale, è il viale del mare: scorre dal porto lungo il mare, lungo i bagni, le spiagge libere ed oltre. I ragazzi prendono il viale del mare e camminano ancora. Arrivano ad uno slargo, ci sono due palme e c'è una panchina: è libera. I ragazzi si siedono e stanno lì, a volte si abbracciano, a volte parlano oppure restano in silenzio. Sono di fronte al mare e fanno passare il tempo, fanno venire notte. Stanno lì e aspettano che la vita accada.

Barcellona, 21 ottobre 2015


Assenteisti a Catania: il badge timbrato da ragazzini ripresi in video, 48 indagati

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Lavoro