QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 16°29° 
Domani 15°27° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
lunedì 17 giugno 2019

Politica domenica 25 giugno 2017 ore 09:56

Giunta Carmassi al via, primo consiglio comunale

Foto di: Pietro Mattonai

Il sindaco neoeletto ha introdotto la sua squadra: "Ciò che realmente ci condraddistingue è la bientinesità". Baroni presidente del consiglio



BIENTINA — "Ciò che realmente contraddistingue la nostra piccola città è la sua bientinesità". Così ha chiuso il suo discorso di insediamento il nuovo sindaco di Bientina, Dario Carmassi, eletto con il 75 per cento delle preferenze lo scorso 11 giugno. 

La nuova giunta conta di quattro assessori: Barbara Frosini, moglie dell'ex sindaco Corrado Giunti, nominata vicesindaco e responsabile delle politiche sociali e infanzia; Emanuele Brogi, con deleghe all'associazionismo, manifestazioni folkloristiche, rapporto coi cittadini e turismo; Desiré Niccoli, responsabile per l'ambiente, l'agricoltura, le attività venatorie e rapporti con il Consorzio di Bonifica; e, infine, Simone Vincenti, addetto alle attività produttive, protezione civile e volontariato. 

"Per una scelta in linea con la scorsa amministrazione - ha spiegato Carmassi - gli assessori si dimettono dal Consiglio, garantendo così una rappresentanza più estesa". Tra i consiglieri di maggioranza, tutti con una delega, vi sono: Samuele Baroni, alla scuola e alle politiche abitative; Matteo Ferretti, alle nuove tecnologie e comunicazioni; Marta Gozzi, ai gemellaggi e alla partecipazione; Beatrice Pagni, alla cultura e alla memoria; Elena Tangredi, alle pari opportunità; Alessia Santosuosso, alle politiche giovanili; e Sandro Stamerra, alla gestione del personale. 

La lista Alleanza per Bientina, che ha ottenuto poco più del 17 per cento, viene rappresentata da Alfredo Martelloni, Gianni Gabbani e Matilde Pagni. La terza lista, Vincenti per Bientina, porta in Consiglio il solo Gianluca Vincenti. Tra i primi atti, la votazione di Samuele Baroni come Presidente del Consiglio comunale per 8 voti su 12.

"Bientina deve essere un luogo vivibile - ha detto Carmassi - adatta a chi ci vive e a chi la frequenta". A grandi linee, il primo cittadino ha parlato della sua futura amministrazione: "saranno tre i pilastri della nostra azione - ha spiegato - la capacità di coinvolgere tutti, in particolare i più in difficoltà attraverso il sociale e la scuola; quindi, il miglioramento e l'estensione e dei servizi, dei trasporti e delle piste ciclabili, oltre ad avere un occhio di riguardo per gli arredi urbani". Ma per il sindaco, a fare la differenza è il terzo punto: "Bientina è una cittadina che si basa su un humus sociale e culturale importantissimo, che rende il nostro paese unico nel suo genere". Per concludere, il nuovo primo cittadino ha voluto ringraziare chi lo ha sostenuto: "un grazie alla mia famiglia e a mia moglie, a tutti i bientinesi, oltre che a Corrado Guidi e a Marco Braccini". Durante la seduta, sono stati nominati anche i capigruppo: per Uniti per Bientina, Sandro Stamerra, mentre sarà Alfredo Martelloni quello di Alleanza per Bientina; Gianluca Vincenti, come unico esponente della sua lista, sarà il terzo capogruppo.

Martelloni ha voluto esporre le linee guida dell'opposizione a Carmassi: "noi siamo qui per contribuire a migliorare Bientina - ha affermato il capogruppo del centrodestra - e siamo più che disponibili ad appoggiare le iniziative che riteniamo valide. Al contrario, quando ci opporremo, lo faremo in maniera ferma e convinta". In particolare, Martelloni ha sottolineato tre punti decisivi: la partecipazione di Bientina all'Unione della Valdera, un impegno deciso per la sicurezza e un maggior sostegno al settore sportivo della città.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Lavoro

Attualità

Politica

Politica