QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 17°19° 
Domani 16°26° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
domenica 15 settembre 2019

Politica domenica 23 novembre 2014 ore 17:30

Bilancio comunale 2014, tre opinioni a confronto

Parlano Ceccotti della maggioranza e le due capogruppo Ballatori e Bosco. Opinioni divergenti sugli investimenti e sulle tasse



CASCIANA TERME LARI — Il nuovo consiglio comunale ha approvato a maggioranza il primo bilancio preventivo per l’esercizio 2014. Sul periodico del Comune, distribuito a tutte le famiglie, i commenti delle tre liste politiche presenti in consiglio comunale:

“Un buon bilancio” sostiene la lista del centrosinistra per Casciana Terme Lari, “Prime scelte politiche e partecipazione: un bilancio disastroso” per la lista Insieme è possibile, “L’insostenibile bilancio della giunta PD e del Terreni” secondo la lista “Per una svolta in Comune”.

La maggioranza - Nelle argomentazioni del capogruppo della lista di maggioranza Centrosinistra per Casciana Terme Lari, Mauro Ceccotti, si legge che “Il milione di euro accreditati per effetto della fusione, sono stati investiti per tagliare tasse, stemperare i tagli del Governo, un altro milione di euro è stato investito per opere pubbliche e settecentomila euro sono stati investiti nel sociale”

Minoranza, Insieme è possibile - Il capogruppo Erica Ballatori definisce “incomprensibili” le scelte della maggioranza.

La prima difficoltà per i cittadini, secondo la lista Insieme è possibile, è stata creata con l’applicazione della Tasi che, con la scadenza del 16 ottobre scorso, ha messo in difficoltà le famiglie proprietarie di prima casa. L’introito di questa tassa va a ricoprire i costi dei cosiddetti servizi indivisibili, usufruibili da tutti, ma in questo modo fatti ricadere solo su una parte di popolazione.

La critica continua per i trasferimenti all’Unione e gli incarichi professionali esterni, giudicati spreco di denaro, e per l’applicazione delle rendite catastali crescenti.

In ultimo, secondo la lista Ballatori, è negativa la totale mancanza di investimenti per il turismo e la mancanza di una totale pianificazione e progettazione delle opere pubbliche attraverso il piano triennale. A questo si aggiunge poi il pericolo di sforare il patto di stabilità concesso con la fusione, con la costruzione di due poli scolastici.

Minoranza, Per una svolta in comune - Marianna Bosco, capogruppo della lista spiega: “La politica messa in atto con questo bilancio aumenta le disuguaglianze tra i cittadini, e classifica scelte scellerate, quella della riduzione al minimo della progressività delle imposte, e quella di non rendere palese come sarà speso il milione di Euro di profitto della Prometeo srl”. Secondo la capogruppo: “E’ cambiando radicalmente la politica fiscale che si incrementa la spesa corrente e si fa ripartire l’economia”.

La critica della lista di Bosco è anche sulla scelta delle opere da realizzare, troppo ambiziose per un comune di queste dimensioni, secondo la capogruppo: “L'Amministrazione dovrebbe dirigere la sua attenzione verso piccole ma grandi opere come il risanamento del territorio, della rete idrica, la messa in sicurezza delle scuole e tante altre”. L'ultima frecciata riguarda le tasse, la loro applicazione e la decisione di procedere alla vendita di beni patrimoniali per fare cassa scartando il recupero e la riqualificazione.

Marcella Bitozzi
© Riproduzione riservata



Tag

Ocean Viking, Salvini: "Con Conte Italia campo profughi d'Europa"

Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

Attualità

Cronaca

Attualità