QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 17°18° 
Domani 16°22° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
lunedì 14 ottobre 2019

Sport lunedì 01 settembre 2014 ore 17:52

Botte tra calciatori, l'arbitro interrompe la gara

Lo stadio Alfredo Pagni
Lo stadio Alfredo Pagni

Animi bollenti tra Pecciolese e Montecalvoli. La partita finisce dieci minuti prima per una rissa, gli ospiti vincevano per due a zero



PECCIOLI — Amichevole, ma solo nel nome. Pecciolese Santa Maria Montecalvoli finisce in rissa con l'arbitro costretto a fare da paciere e a concedere il triplice fischio dieci minuti prima della fine del secondo tempo, quando il Montecalvoli stava vincendo per 2 a 0 con le reti di Zitolo e El Ghlid. “La partita stava diventando cattiva – spiega Bechelli, direttore sportivo degli ospiti – falli a ripetizione da una parte e dall'altra, fino a che un giocatore della Pecciolese ha messo le mani addosso ad un nostro giocatore, lì è iniziata una rissa e l'arbitro ha decretato la fine, sedando in qualche modo le botte”.

Il calcio d'agosto non è importante e un'amichevole può anche essere interrotta prima della fine del tempo, ma il nervosismo che ha caratterizzato la gara ha una spiegazione secondo Bechelli: “Loro sono una delle favorite del campionato - dice - noi invece puntiamo a mantenere la categoria. Il fatto che stessimo giocando bene vincendo per 2 a 0 forse ha innervosito un po' troppo i nerazzurri fino a far reagire in malomodo qualche giocatore”.

Diverso il parere di Giorgio Corradetti, direttore sportivo della Pecciolese: “L'arbitro ha fatto bene a fischiare la fine, ma chiamarla rissa è eccessivo. Non c'è stato alcun ferito, nessuno si è fatto male”. 

La versione di Corradetti è diversa da quella del collega Bechelli: “Noi veniamo da quindici giorni di intenso lavoro fisico, in più – prosegue – avevamo giocato anche il giorno prima e forse a fine gara non eravamo più lucidi. La partita non era più amichevole, ma solo perché i nostri erano molto stanchi”.

Dopo il fischio dell'arbitro però gli animi si sono calmati e tutto è finito per il meglio coi giocatori che si sono ritrovati a mangiare insieme una fetta di cocomero: “Dopo la doccia tutto è tornato tranquillo – confermano entrambi i Ds – i giocatori e i dirigenti hanno stemperato gli animi”.

A breve però Pecciolese e Montecalvoli si sfideranno di nuovo per la coppa Toscana. E vedremo se i bollenti spiriti si saranno calmati.



Tag

Di Maio: «No a qualsiasi forma di patrimoniale»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità