QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 11°11° 
Domani 14° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
mercoledì 20 novembre 2019

Attualità lunedì 08 maggio 2017 ore 06:30

Il vino Castellani sul red carpet del Festival

Il prodotto delle vigne pontederesi per il terzo anno consecutivo alla 70esima rassegna cinematografica francese delle Palme d'oro



CANNES (FRANCIA) — Per il terzo anno l’azienda Castellani, realtà che ha sede a Pontedera, ma con aziende vinicole nella Valdera e nel Chianti Classico, sarà a rappresentare la qualità e l’eccellenza italiana al Festival di Cannes.

I vini protagonisti saranno quelli di Ziobaffa, che racchiudono in loro una vera e propria filosofia non solo di produzione ma anche di vita legata alle radici ed alle tradizioni italiane e toscane.

"Il marchio Ziobaffa è veramente uno specchio della nostra filosofia – ha spiegato Piergiorgio Castellani, responsabile commerciale e marketing -. Nel 2012 sono entrato in contatto con Jason Baffa, regista americano indipendente, che aveva in progetto di realizzare in Toscana un docu-film sul vivere italiano".

La storia del film racconta il viaggio di un surfista statunitense, Chris Del Moro, noto free-surfer e modello, che viene in Italia a ritrovare le sue origini e si innamora dell’Italian life style. Il regista racconta le nostre tradizioni, i nostri paesaggi ed il connubio tra la natura ed il nostro vivere quotidiano: "Spesso voi italiani date per scontate cose che non lo sono. Dal tramonto sulle vostre colline, ai sapori del vostro formaggio tipico e del vino locale" spiegò Baffa al tempo.

Questa storia e questo progetto affascinarono Piergiorgio Castellani tanto da indurlo a diventare il co-produttore del progetto cinematografico e fare della Tenuta di Poggio al Casone, nel comune di Crespina, il quartier generale dell’intera troupe.

«I vini a marchio Ziobaffa nascono dall’Amore per la grande tradizione Italiana cercando di comunicarla alle nuove generazioni – ha spiegato Castellani -. La mia famiglia dirige un azienda centenaria che nel corso degli anni è stata uno dei pionieri della viticoltura biologica in Toscana estendendo all’intero processo di produzione il principio rivoluzionario “zero waste” (rifiuti zero) che attraverso la riduzione, il riciclo ed il riuso di tutti i materiali tende ad azzerare l’impatto ambientale di ogni produzione».

Durante il 70 Festival che si terrà nella cittadina francese dal 17 al 28 maggio le star di Hollywood avranno così il piacere di bere non solo un vino, ma anche una visione di produzione ed aziendale tutta italiana rappresentata dai tre vini: Prosecco Doc, Pinot Grigio IGT Toscana Rosso IGT.



Tag

Un'alleanza con Salvini? Ecco cosa ha risposto Matteo Renzi

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Politica

Politica