Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:00 METEO:PONTEDERA15°25°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
mercoledì 29 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Ecco i cani robot cinesi progettati per uccidere, il video sembra un film di fantascienza

Politica venerdì 09 febbraio 2024 ore 15:00

Il PD conferma Cionini, spaccatura con Cecchini

A sinistra la sindaca Cecchini; a destra Cionini

L'assemblea stavolta ha i numeri in regola e riconferma la scelta a maggioranza. Non è esclusa la possibilità che la sindaca corra da sola



CAPANNOLI — A niente è valso l'appello di una sessantina tra iscritti e simpatizzanti del Partito Democratico, che in un documento avevano chiesto di non screditare l'operato dell'amministrazione a guida Arianna Cecchini e di addivenire, se necessario, alle primarie. Che, a questo punto, non si terranno.

Nell'assemblea dell'Unione comunale di ieri sera, giovedì 8 Febbraio, si è infatti consumata la spaccatura definitiva: i 21 partecipanti, raggiunto il numero minimo necessario per esprimersi in modo legittimo, hanno infatti riconfermato a maggioranza che la candidata del Partito Democratico sarà Barbara Cionini.

A maggioranza, appunto, perché in 4 hanno votato in modo contrario, tra i quali anche l'assessora regionale Alessandra Nardini. "Ho fatto notare come, a mio avviso, fosse più corretto dare la parola a elettori, iscritti e simpatizzanti - ha detto - le primarie avrebbero garantito un percorso unitario volto a non spaccare il partito".

Ma, con il voto di ieri, l'Unione comunale si è espressa una volta per tutte: la deroga al terzo mandato per la sindaca uscente non è stata concessa. "Dopo il diniego al terzo mandato per la sindaca Cecchini votato nella scorsa assemblea - hanno specificato il segretario comunale Alessandro Bacherotti e i segretari di circolo Alessio Maggini e Simone Salvadori - è stato escluso il ricorso alle primarie con 15 voti favorevoli, 4 contrari e due astenuti. Siamo convinti che Barbara Cionini, attraverso le sue capacità, le necessarie competenze e la sua passione politica saprà interpretare il ruolo".

Del resto, negli altri Comuni interessati dall'abolizione del limite dei due mandati nei Comuni con meno di 15mila abitanti, la questione non si è neppure posta e il PD locale non ha dovuto affrontare il tema: a Palaia, per esempio, Marco Gherardini ha scelto di concludere la sua esperienza dopo 10 anni; lo stesso vale per Mirko Terreni, che ha deciso di lasciare.

Il caso Capannoli, dunque, potrebbe fare giurisprudenza: a fronte della possibilità di un terzo mandato per i sindaci dei Comuni con meno di 15mila abitanti - ma, a questo punto, anche in quelli con meno di 5mila - come si comporterà il Partito Democratico?

Difficile da dire, mentre non è da escludere che, nel caso specifico, la sindaca Cecchini prenda comunque parte alla corsa con una sua lista civica. Un'ipotesi che porterebbe a tre le donne in lizza per la poltrona da sindaco, favorendo probabilmente la candidata Silvia Rocchi, sostenuta dal centrodestra e da Italia Viva.

Pietro Mattonai
© Riproduzione riservata


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il ricordo commosso degli amici e della comunità in cui è cresciuto: un dolore profondo dopo aver convissuto a lungo con una malattia
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità