Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:32 METEO:PONTEDERA10°17°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
mercoledì 28 febbraio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Devastanti incendi in Texas: chiuso l’impianto di armi nucleari vicino ad Amarillo

Attualità lunedì 13 novembre 2023 ore 17:00

Il teatro per pensare, ecco la nuova stagione

Il teatro comunale di Capannoli

Presentata la nuova annata del teatro comunale tra spettacoli, prosa, mostre d'arte e musica. Lupi: "Arte e cultura siano libere e scomode"



CAPANNOLI — Il teatro comunale di Capannoli si apre alla stagione 2023/2024. Anche per quest'anno, a dirigere i lavori sarà la Compagnia del Bosco, che ha programmato circa 30 appuntamenti tra prosa, commedia, teatro per bambini, concerti, incontri culturali e mostre d'arte.

"Il teatro comunale si conferma un punto di riferimento per promuovere cultura - ha commentato la sindaca Arianna Cecchini - in un tempo in cui il mondo dello spettacolo evolve e cambia velocemente, la nostra amministrazione comunale garantisce ancora una volta un'offerta di qualità alla cittadinanza".

A testimonianza di ciò, la presenza di artisti di caratura nazionale. A cominciare da Federico Maria Sardelli, musicista e direttore d'orchestra noto a livello internazionale ma anche sagace vignettista, passando poi per il mito underground Dome La Muerte intervistato da Luca Doni, e per il teatro di narrazione con Elisabetta Salvatori.

Federico Maria Sardelli

Dome La Muerte

Per la prosa, invece, si va sul reading di Dario Marconcini e Giovanna Daddi, maestri del teatro italiano e volti storici di quello pontederese, mentre per la musica ci saranno tre nomi internazionali in esclusiva per il centro Italia: Dayna Kurtz, Clive Carrol Tim Sparks

Dayna

"Il titolo della nuova stagione, Ti ho visto che pensavi, è un mix di provocazione e ironia - ha spiegato Andrea Lupi, direttore artistico e tecnico - certamente non arriva a caso, ma dall’osservare quello che sta succedendo con preoccupante regolarità. Direttori di importanti musei sotto torchio, direttori artistici di teatri costretti a dimettersi, scrittori e intellettuali inseriti in vere e proprie liste di proscrizione,  ma forse la cosa peggiore è l’appiattimento e la massificazione dell’informazione. Noi, invece, siamo ingenui e pensiamo che il teatro e in generale l’arte e la cultura debbano essere libere, scomode e pensanti".

Contestualmente, nel foyer, sono programmate tre mostre d'arte, cominciando con quella di sabato 18 Novembre con l'omaggio a 20 dalla sua scomparsa a Giorgio Gaber. "L’arte è una luce che ci permette di vedere ciò che apparentemente può essere invisibile e ci fa dare un senso alle cose - ha detto Paolo Salvadori, curatore delle mostre - inaugureremo la stagione con le opere di Marco Bichisecchi, a Gennaio sarà la volta di Federico Maria Sardelli e Capras. Il ciclo si concluderà a primavera con l’artista Hana Vlkova". 


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Rischio idrogeologico e idraulico anche nei Comuni del territorio dopo le piogge continue degli ultimi giorni. Giani: "Protezione Civile in allerta"
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Sport