Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:00 METEO:PONTEDERA20°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
giovedì 28 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Beppe Sala, le minacce la pazienza e l'incoscienza

Cronaca lunedì 03 agosto 2015 ore 12:20

"Cari fan di Bocelli, la Grillaia deve chiudere"

Legambiente Valdera e Comitato unitario Terricciola - Lajatico - Chianni hanno manifestato alla Sterza. Martedì 4 agosto nuovo flash mob



LAJATICO — Hanno sfruttato gli spettatori del Teatro del Silenzio per mandare un messaggio chiaro: la discarica Grillaia deve rimanere chiusa.

Flash mob di protesta ieri (si ripeterà domani 4 agosto, per la seconda data del Silenzio 2015) da parte di Legambiente Valdera e Comitato unitario Terricciola-Lajatico-Chianni. 

Nelle vicinanze del parcheggio scambiatore che avrebbe condotto migliaia di spettatori al Teatro del Silenzio i manifestanti si sono detti contrari all'ultimo progetto della Provincia che prevederebbe altri 270mila metri quadri di rifiuti da destinare alla discarica Grillaia.

Riapertura si, riapertura no - Un tira e molla che dura da diversi anni, negli ultimi tempi numerosi banchetti di raccolta firme sono stati posizionati nei paesi dei tre Comuni che lottano per la chiusura della Grillaia. Sono state raccolte oltre 1500 firme.

Nuovo appuntamento con i manifestanti domani, martedì 4 agosto davanti ai fan di Bocelli, Elisa, Gianna Nannini e Renato Zero.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Sono 9 i nuovi contagi accertati nelle ultime ore sul territorio della Valdera. I casi sono stati registrati in 4 comuni della zona
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nadio Stronchi

QUI Condoglianze

Qui Condoglianze - Elenco necrologi

Prof.sa Enrica Cenzatti Ved. Boschi

Mercoledì 27 Ottobre 2021
Onoranze funebri
MISERICORDIA Pontedera
Onoranze Funebri


Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

CORONAVIRUS

Lavoro

STOP DEGRADO