QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 10°14° 
Domani 14° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
martedì 19 novembre 2019

Attualità mercoledì 14 marzo 2018 ore 20:30

"Due famiglie ostaggio di un rudere"

Entrambe vivono a Perignano in un cascinale suddiviso in tre unità, una delle quali è in stato di abbando causando pericolo, danni e difficoltà



CASCIANA TERME LARI — L'immobile in questione si trova a Perignano in via dei Fondi, ex via Ugo Foscolo, passato il cimitero. "I miei genitori e l'altra famiglia che abita con loro in quel casolare - racconta Katiuscia Berni - sono all'esasperazione. Una parte del casolare crolla a pezzi, è preda di degrado e incuria, e nonostante i solleciti nessuno fa niente".

Berni se la prende non tanto con i proprietari, che a quanto pare hanno delle difficoltà, ma con il Comune di Casciana Terme Lari. "Più volte ho sollecitato gli uffici a prendere provvedimenti - ci dice Berni in proposito - ma non si è mossa foglia, se non che qualcuno è venuto a mettere una rete arancione da cantiere, che si compra al supermercato e non si sa bene a cosa serva".

Circa i disagi e le difficoltà che quel rudere sta creando ai suoi genitori e all'altra famiglia, Berni presenta una sorta di lista. "Ai vicini piove in casa - comincia -, d'estate il rudere diventa rifugio di animali di ogni tipo, crescono erbacce ovunque e addirittura un canneto, tutte le volte che passiamo, entriamo o usciamo, si corre il rischio che ci caschi un mattone in testa". 

Non ultimo, il danno economico. "La nostra casa è in vendita, siamo costretti ad abbassare il prezzo e, comunque, chi ce la compra?" si domanda Berni, per poi concludere con amarezza: "Quel rudere ci rende ostaggi e nessuno fa niente".



Tag

Migranti, Salvini replica al ministro Trenta: «Qualcuno si è svegliato nervosetto»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Cultura