Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:00 METEO:PONTEDERA14°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
domenica 03 marzo 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Rihanna pagata 8 milioni di dollari per esibirsi alla festa pre matrimonio del figlio dell'uomo più ricco d'Asia

Cronaca giovedì 26 gennaio 2017 ore 18:11

Rapina alla sala slot, si cerca un'auto straniera

I carabinieri continuano le indagini dopo la rapina con la 'tecnica del guasto'. I militari stanno collaborando con la polizia albanese



CASCIANA TERME LARI — La rapina è avvenuta domenica 15 gennaio nella sala slot Gamenet in via Toscana a Perignano, dove un uomo di circa trent'anni ha aggredito il giovane dipendente di 24 anni. Il bottino è stato di qualche centinaio di euro.

La tecnica usata prevede che il rapinatore entri nel locale fingendosi un normale cliente. Poi finge di avere un problema con la slot machine a cui sta giocando. Chiama il gestore e quando questi apre la colonnina per verificare il problema gli sferra pugni e calci e ruba l'incasso prima di dileguarsi.

Così è andata una decina di giorni fa. I carabinieri hanno interrogato di nuovo il dipendente aggredito e due testimoni. Secondo quanto si apprende il rapinatore sarebbe fuggito su un'auto con targa albanese. I carabinieri stanno cercando di rintracciare il proprietario della vettura anche grazie alla collaborazione con la polizia di Tirana.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Cascine di Buti piange la scomparsa di Stefano Matteoli. In vacanza con la famiglia, era alla guida di un'auto che si è ribaltata
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Blue Lama

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

STOP DEGRADO

Attualità

Attualità